Il CEO di Coinbase sull’acquisizione di Neutrino: “Via i membri di Hacking Team”
Il CEO di Coinbase sull’acquisizione di Neutrino: “Via i membri di Hacking Team”
Blockchain

Il CEO di Coinbase sull’acquisizione di Neutrino: “Via i membri di Hacking Team”

By Stefania Stimolo - 5 Mar 2019

Chevron down

Per il CEO di Coinbase, Brian Armstrong, lo scandalo Neutrino non passa inosservato, e oggi ha annunciato la sua scelta difficile di licenziare da Coinbase gli ex lavoratori dell’Hacking Team.

Read this article in the English version here.

In un suo post ufficiale, Armstrong, descrive il retroscena dell’acquisizione di Neutrino, l’azienda di analisi blockchain, valorizzando il proprio obiettivo di creare un sistema finanziario aperto per il mondo.

Armstrong spiega che la necessità di acquisire un’azienda di analisi blockchain è arrivata dopo una serie di diverse collaborazioni con fornitori di analisi esterni che però erano limitanti per raggiungere lo scopo della società Coinbase, oltre al fatto che la precedente azienda di analisi di cui l’exchange si serviva – Chainalysis – aveva venduto i dati dei clienti.

Così, la scelta di Neutrino pubblicata lo scorso 19 febbraio è stata fatta basandosi principalmente sulle competenze e tecnologie che l’azienda offre, reputate decisamente migliori nel mercato, secondo Armstrong, tralasciando però tutto ciò che l’associazione Coinbase-Neutrino avrebbe portato a livello di valori di brand e di missione.

Un errore che ha portato oggi, dopo lo scandalo esploso, all’accordo tra le due società di agire nel seguente modo:

“Coloro che in precedenza hanno lavorato con Hacking Team (nonostante non abbiano alcuna affiliazione con Hacking Team), verranno allontanati da Coinbase”.

“Coinbase cerca di essere il ponte più sicuro, affidabile e legalmente conforme alla criptovaluta. A volte dobbiamo fare dei compromessi pratici per gestire un exchange moderno e regolamentato, ma non abbiamo fatto il giusto compromesso in questo caso specifico. Lo risolveremo e troveremo un altro modo per servire i nostri clienti nel rispetto della legge.”

Una parola di supporto anche dal founder di Morgan Creek, Anthony Pompliano, che con un suo commento cerca di spegnere il fuoco derivato dallo scandalo Neutrino, spostando l’attenzione verso la pronta azione che Coinbase ed il suo CEO hanno avuto sia nell’ascoltare le persone sia nel trovare una rapida soluzione.

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.