Huawei lancia il proprio servizio blockchain su cloud
Blockchain

Huawei lancia il proprio servizio blockchain su cloud

By Fabio Lugano - 21 Mar 2019

Chevron down

Huawei, colosso cinese delle telecomunicazione ed elettronica annuncia la propria discesa in campo con servizi cloud business comprensivi di blockchain.

L’annuncio è stato fatto al Cloud Summit di Hong Kong ed ha inoltre segnalato la volontà strategica da parte della multinazionale di investire massicciamente nel territorio autonomo per renderlo il motore dell’innovazione dell’intera Cina. Al summit erano presenti oltre 1000 aziende ed imprenditori provenienti dal Guandong, da HK e da Macao.

L’offerta della piattaforma Huawei è molto articolata e completa e comprende:

  • Huawei Enterprise intelligence, la soluzione AI di Huawei, comprensiva di OCR, e di comprensione del linguaggio naturale;
  • Servizi blockchain decentralizzati con tutte le caratteristiche positive della DLT, dalla tracciabilità alla immodificabilità dedicati alla crescita di un vero e proprio hub finanziario cinese;
  • La soluzione è integrata già con IoT comprensiva di oltre 1000 oggetti già modellati per questa soluzione;
  • la presenza di oltre 40 aziende già in grado di offrire 250 soluzioni pronte.

La Huawei afferma che le proprie soluzioni sono quelle più intelligenti e con migliore rapporto costi/benefici, adatte a società sia nel settore privato sia in quello pubblico, e con un elevato livello di servizio incluso. Molto avanzato il servizio di riconoscimento di immagini, anche facciali, già attivamente implementato con successo dalla forza di polizia dello Shenzhen e, nel settore medico, dalla Kingmed Diagnostic.

Lo sviluppo di queste nuove soluzioni cloud sarà concentrato in Hong Kong e nel suo territorio che, nei progetti aziendali , si trasformerà nell’hub principale di sviluppo della AI per l’Estremo Oriente. La società ha programmi molto ambiziosi che, a livello mondiale, dovranno però affrontare la forte concorrenza dei tre principali gruppi mondiali che offrono servizi combinati cloud e blockchain, cioè Amazon con AWS, Microsoft con Azure e Google.  

Huawei non manca comunque di risorse, avendo fatturato 92 miliardi di dollari nel 2017, ed inoltre può contare sull’appoggio diretto del governo cinese, che sarà molto importante nella diffusione del sistema all’interno della Repubblica Popolare

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.