Arrestato grazie a Eidoo e Vank l’autore della truffa bitcoin
Arrestato grazie a Eidoo e Vank l’autore della truffa bitcoin
Sicurezza

Arrestato grazie a Eidoo e Vank l’autore della truffa bitcoin

By Marco Cavicchioli - 24 Mar 2019

Chevron down

La Polizia Postale ha annunciato di aver arrestato a Sanremo il truffatore che sfruttava il nome di Eidoo e Vank per accalappiare le proprie vittime.

Read this article in the English version here.

Si tratta di un giovane genovese esperto di informatica che prometteva facili investimenti in bitcoin, in cambio di oro e valori, spacciandosi per un operatore di società crypto.

Il giovane avrebbe raccolto in questo modo centinaia di migliaia di euro, sfruttando canali di comunicazione cifrati e false identità reperite nel darkweb.

In questo modo fingeva di appartenere a note società estere del settore (tra cui Eidoo), per poi proporre affari legati all’acquisto di criptovalute. In realtà, una volta ricevuto il pagamento, si rendeva irreperibile.

Eidoo e Vank, insieme ad alcuni utenti truffati, hanno dato mandato all’avvocato Marco Tullio Giordano di Coinlex di denunciare il truffatore e collaborare alle indagini con la Polizia Postale di Imperia.

Tra le altre persone coinvolte che hanno contribuito a scovare il truffatore ci sono anche Nicolò (su Telegram @dnpnr) e Marta (@ellie55).

Il giovane utilizzava Telegram per contattare le vittime e convincerle a farsi consegnare bitcoin ed ethereum in cambio di crypto a prezzo estremamente vantaggioso.

Forte di precedenti truffe andate a buon fine tramite Telegram, aveva iniziato a farsi inviare oggetti d’oro con la promessa di triplicare l’investimento in pochi giorni. Purtroppo, nonostante promesse di questo tipo dovrebbero far sempre pensare ad una possibile truffa, alcune persone sono cascate nel tranello probabilmente proprio a causa delle false identità utilizzate dal truffatore.

Infatti, il giovane era in contatto con diversi falsari grazie ai quali si procurava documenti falsi che gli consentivano di spacciarsi per ignare persone note nel settore in modo da risultare, purtroppo, più convincente.

Alla fine, dopo una lunga e complessa attività di indagine con cyber-pedinamenti, intercettazioni, analisi informatiche e ricostruzioni delle tracce, gli specialisti della Polizia Postale lo hanno colto in flagrante mentre ritirava un pacco contenente oro presso l’ufficio postale di Sanremo con documenti falsi. Nel pacco era stato strategicamente inserito un telefonino con GPS attivato, motivo per il quale si è riusciti subito a stanare il criminale.

Durante la seguente perquisizione sono stati sequestrati vari documenti falsi, 58 bitcoin e dell’oro, per un valore complessivo di quasi 300.000 euro.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.