EarthBi: la bioplastica su blockchain lancia la propria IEO
Blockchain

EarthBi: la bioplastica su blockchain lancia la propria IEO

By Stefania Stimolo - 13 Apr 2019

Chevron down

EarthBi è la nuova soluzione italiana che, grazie alla combinazione della propria bioplastica e la tecnologia innovativa blockchain, accompagna il movimento dedicato alla sostenibilità ambientale.

Read this article in the English version here.

Infatti, con lo scopo di ridurre l’inquinamento dei materiali plastici, la bioplastica EarthBi è realizzata attraverso processi di produzione brevettati ed innovativi, che includono l’utilizzo della blockchain per la trasparenza sulla tracciabilità dell’intera filiera produttiva.

Non solo, EarthBi sceglie anche il mondo digitale creando ERA, il proprio utility ERC-20 token e procedendo con il lancio della propria IEO “Initial Exchange Offering”.

EarthBi grazie al suo utility token ERA consentirà agli acquirenti di ottenere maggiori quantità di materia prima e/o sconti su prodotti di design realizzati in bioplastica.

Il progetto EarthBi prevede una vendita totale di ben 955 milioni di ERA attraverso le piattaforme di scambio o exchange, di cui 9 milioni già acquistati in fase pre-sale e 31 milioni disponibili per l’anno corrente.

Al momento, la vendita dei token ERA è già disponibile sull’exchange Latoken per la durata di 90 giorni (dal 9 aprile 2019 all’8 luglio 2019), mentre nei prossimi giorni verrà resa disponibile anche sui crypto exchange di Nexex e Eidoo.

Secondo il sito ufficiale, la missione di EarthBi è proprio quella di sostituire la propria plastica biodegradabile alla plastica tradizionale, senza che questo provochi alcun cambiamento delle proprie abitudini (sia per i produttori che per i consumatori), riuscendo in questo modo a non inquinare il mondo.

Tutto questo è possibile grazie innanzitutto alla qualità della bioplastica EarthBi che si presenta come biobased, quindi altamente biodegradabile, oltre che esser perfettamente compostabile. Infatti, la bioplastica EarthBi non inquina e si dissolve in breve tempo.

Inoltre, essendo l’elemento base il PLA, o acido polilattico, prodotta da zucchero di canna o da glucosio, e, grazie al brevetto dei processi produttivi, la bioplastica EarthBi potrà essere utilizzata sulle attuali linee produttive senza bisogno di modifiche o investimenti.

Un mercato tutto in espansione la bioplastica, considerando i dati stimati che affermano che nel mondo la produzione totale di plastica ammonta a 400 milioni di tonnellate, e che di queste solo il 2% è plastica biodegradabile.

Infine, partecipando all’iniziativa di The Cryptonomist, Your Crypto Voice, a partire da lunedì 15 aprile 2019, EarthBi aprirà le danze al proprio blog per aggiornare tutti i lettori sull’evoluzione del progetto ma anche per offrire agli amanti dei “green business” la possibilità di conoscere ed approfondire tutte le tematiche attuali legate alla sostenibilità ambientale del mondo della bioplastica.

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.