Le ultime novità su Ethereum Classic (ETC)
Blockchain

Le ultime novità su Ethereum Classic (ETC)

By Fabio Lugano - 21 Apr 2019

Chevron down

In un’intervista a ECTV Donald McIntyre, ex membro del DEVi Ethereum Classic, per cui si curava della comunicazione del progetto, presenta le ultime novità ed evoluzioni attese per la criptovaluta.

Read this article in the English version here.

Ethereum Classic attualmente è la diciottesima crypto per capitalizzazione, con 680 milioni, ed un valore in ripresa dopo la fine del “Grande inverno” delle crypto, ma del progetto e delle sue prospettive non si sa molto, anche se in realtà ci sono delle novità che attendono questa valuta.

Come sappiamo, ETH è passato attraverso due upgrade, Spurious Dragon e Byzantium, e la blockchain di ETC deve assimilare queste modifiche per tenersi al passo con il fratello maggiore. Per questo verrà introdotto l’hard fork Atlantis che porterà nella catena una serie di innovazioni necessarie per diventare più efficiente e scalabile.

Le ultime novità di questo hard fork comprendono:

  • Miglioramenti al protocollo;
  • Introduzione di limiti dimensionali al contratto;
  • Aggiunta di una serie di comandi già previsti in ETH Byzantium, come ad esempio il revert, return data size e return data copy;
  • Introduzione di una serie di contratti pre-compilati, esattamente come successo ad ETH;
  • Introduzione di un aggiustamento delle difficoltà del mining.

Queste proposte sono state introdotte all’interno della proposta ECIP-1054 che andrà gradualmente in implementazione entro settembre, prima passando nel testnet PoA e quindi nel testnet PoW. L’implementazione definitiva dovrebbe avvenire con il blocco 8750000 che dovrebbe essere minato nella metà del prossimo settembre.

Altra innovazione di grande importanza, anche se difficile da comprendere dall’utente finale, è quella del passaggio da un sistema di ECIP centralizzato a quello decentralizzato. Gli ECIP sono le proposte di modifica del protocollo di Ethereum Classic ed il significato è “Ethereum Classic Improvement Proposal”.

La comunità ha concordato di passare da un sistema centralizzato di gestione e valutazione degli ECIP ad uno decentralizzato, permettendo così a diversi gruppi di sviluppare le proprie proposte in modo autonomo e quindi proporle alla comunità nel suo complesso per l’approvazione.

La definizione di questo meccanismo di approvazione permetterà uno sviluppo più democratico del protocollo, con una partecipazione più ampia degli sviluppatori.

Donald McIntyre è di educazione argentina e nell’intervista si sofferma anche sulla situazione del suo Paese, spesso sottoposta a fenomeni di carattere inflazionistico. Questo, unito alle caratteristiche di grande imprenditorialità degli abitanti, ha portato ad uno sviluppo locale delle valute virtuali ed un grande interesse nel loro utilizzo.

L’implementazione di questi upgrade su ETC porterà la blockchain ad un livello operativo simile a quello di ETH, ma con quell’atteggiamento prudente tipico dei suoi sviluppatori.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.