La blockchain rivoluzionerà il settore telecomunicazioni
La blockchain rivoluzionerà il settore telecomunicazioni
Blockchain

La blockchain rivoluzionerà il settore telecomunicazioni

By Fabio Lugano - 22 Apr 2019

Chevron down
Ascolta qui
download

La crescente integrazione della blockchain nei sistemi operativi (OSS) e nei sistemi di gestione aziendale (BSS) del settore telecomunicazioni porterà ad una crescita della sua applicazione di un tasso medio del 84,4% dal 2018 al 2023, come indicato da una ricerca di Research and Markets.

Read this article in the English version here.

Una piattaforma di gestione manageriale BBS può ridefinire in modo radicale i modelli d’affari dei fornitori di servizi (CSP) perché questi potrebbero immediatamente offrire i propri servizi su ogni network, senza problemi di intermediazione o di creazione di accordi complessi.

La blockchain permetterebbe la creazione di un singolo mercato mondiale dei servizi di telecomunicazione in cui i CSP potrebbero pubblica istantaneamente le caratteristiche ed i costi del prodotto permettendo ai consumatori di acquistare i servizi indipendentemente dal network che utilizzano. Quindi il mercato esploderebbe, unendo le offerte di servizi provenienti da diversi network, senza necessità dei singoli CSP di accordarsi con i gestori dei network in contratti complessi, costosi e fumosi che limiterebbero la varietà dell’offerta e che la renderebbero estremamente più costosa.

La blockchain permetterebbe l’identificazione non equivoca del fornitore di servizi e quindi la sua corretta remunerazione. Il fatto poi di poter far parte di una comunità globale permetterebbe alle singole CSP di sviluppare accordi di cooperazione reciproci che andrebbero ben al di là dei semplici servizi di comunicazione, a partire da politiche di marketing comuni a servizi linguistici, rompendo barriere spesso profonde nell’offerta di questo tipo di servizi.

Attualmente molti servizi su mobile internazionali richiedono o di cambiare SIM, acquistando quella del Paese che offre il servizio, oppure di utilizzare le SIM internazionali, in grado di supportare i servizi in più nazioni, ma che spesso non offrono servizi adeguati o risultano molto costose.

Al contrario, l’applicazione diffusa della DLT permetterebbe da un lato lo sviluppo della e-SIM con servizi internazionali avanzati e non legati al singolo network, dall’altro anche il collegamento di una molteplicità di servizi IoT, con l’offerta di servizi personalizzati collegati all’uso di singoli oggetti tecnologici.

L’impatto di questo tipo di innovazioni sarà più elevato in quelle realtà che vedono un mercato delle telecomunicazioni poco efficiente, con la presenta di solo uno o due operatori, come accade, ad esempio, in Medio Oriente. In queste aree del mondo la possibilità di accedere a servizi globali porterà ad una vera rivoluzione delle telecomunicazioni, con un aumento atteso del fatturato estremamente elevato.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.