Fin Foundation: un token per pagare la benzina
Fin Foundation: un token per pagare la benzina
Criptovalute

Fin Foundation: un token per pagare la benzina

By Marco Cavicchioli - 29 Apr 2019

Chevron down

La società sudcoreana Fin Foundation (Fuel Injection Network) sta lanciando un nuovo token per i pagamenti della benzina.

Read this article in the English version here.

Il token si chiama FIN e servirà per effettuare pagamenti nelle stazioni di servizio. In particolare, il token servirà per acquistare carburanti ottenendo uno sconto sugli acquisti. I detentori di criptovalute in Corea del Sud sono molti e questa iniziativa conta molto su questo e sugli sconti offerti per convincere molte persone ad utilizzarlo.

Lo ha rivelato il CMO Joon Lee durante un’intervista a Newconomy. Attualmente questo nuovo metodo di pagamento è già stato implementato in alcune stazioni di servizio in Corea del Sud, ma è già stato firmato anche un accordo con la compagnia petrolifera russa Nordgas Trading.

Una delle motivazioni che ha spinto il team a lanciare questa iniziativa è che la benzina in Corea del Sud è molto costosa: circa 1,7 dollari al litro. Un’altra motivazione è stata quella di voler creare un sistema di pagamento contactless via cellulare per le stazioni di servizio, visto che in Corea del Sud non ne esiste nessuno di questo tipo specifico per i carburanti.

Di recente Fin Foundation, che ha sede in Bulgaria sebbene abbia radici sudcoreane, ha acquisito una serie di ATM crypto proprio per consentire ai propri utenti di scambiare token FIN direttamente presso le stazioni di servizio. Il token può così essere acquistato presso gli ATM e trasferito nel wallet imToken.

Nei piani della società c’è anche quello di acquisire stazioni di servizio in diverse regioni dell’Europa orientale, e di espandersi nel mercato russo, in Estonia, Lettonia e Lituania, offrendo in pagamenti in FIN in mille stazioni di servizio nella regione.

I token FIN, che per ora sono token ERC-20 basati sulla blockchain di Ethereum, possono essere acquistati direttamente dalla Fin Foundation, ma l’obiettivo è quelli di listarli anche sull’exchange sudcoreano Bitsonic e su altri exchange.

Inoltre, è previsto che, in futuro, possano essere utilizzati anche per pagare altri servizi e che possano essere basati su una propria blockchain, abbandonando quella di Ethereum.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.