IOTA: il prezzo oggi sale del 15%
IOTA: il prezzo oggi sale del 15%
Trading

IOTA: il prezzo oggi sale del 15%

By Federico Izzi - 29 Apr 2019

Chevron down

Tra tutte le crypto oggi spicca in netto contrasto IOTA (MIOTA), il cui prezzo sale di circa il 15% con picchi nelle ultime 12 ore che si sono spinti sino al 20%.

Read this article in the English version here.

Grafico IOTA by Tradingview

Un rialzo così pronunciato sconta positivamente l’annuncio dell’azienda automobilistica Tata Motors, che controlla Jaguar e Land Rover. L’azienda utilizzerà il token di IOTA per ricompensare le attività degli automobilisti che condivideranno i dati del traffico e la condivisione delle informazioni sul territorio, tramite un wallet che sarà messo a disposizione sulle auto di nuova concezione.

Il rialzo di IOTA spinge i prezzi ai massimi relativi di inizio aprile, provando a scacciare la debolezza che lo scorso metà settimana tra mercoledì e giovedì aveva spinto nuovamente il prezzo di IOTA a ridosso dei 23,5 centesimi di dollaro, rivedendo i mini di inizio febbraio. Una situazione che continua a far preoccupare.

La struttura tecnica di IOTA rimane in un contesto laterale ribassista che verrà spazzato via solo se i prezzi recuperassero i 37 centesimi di dollaro. In questo momento sono a 31 centesimi. Un rialzo che raddoppiasse i livelli attuali darebbe lo slancio che i fan di questa crypto innovativa attendono da diverso tempo.

Fonte: COIN360.com

La situazione rimane delicata. Le ripercussioni della vicenda Bitfinex-Tether non si sono fatte sentire particolarmente nel fine settimana che è trascorso con una prevalenza di segni negativi ma non particolarmente disastrosi. In ottica settimanale il saldo è negativo per tutte le prime cento crypto a maggiore capitalizzazione, tranne IOTA che, grazie al rialzo delle ultime ore, si porta poco sopra la soglia della parità.

La capitalizzazione totale scende sotto i 170 miliardi di dollari. La dominance del bitcoin rimane agganciata al 55% con Ethereum che rimane debole sotto il 10%. Ripple riesce a recuperare qualche frazione di decimale riportandosi sopra la soglia del 7,3% della quota di mercato.

Grafico bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC)

Continua a rimanere evidente lo spread oltre il 5% sui prezzi di bitcoin negli scambi intraday. La quotazione di riferimento rimane Bitfinex, con i prezzi che riescono a tenersi sopra la soglia dei 5.400 dollari. Rimane il supporto di medio periodo a quota 5.000 dollari che più volte nel corso del fine settimana è stato testato su altri exchange.

In questa particolare fase del mercato, con le traversie che stanno colpendo uno dei maggiori exchange (sino a pochi mesi fa il primo per gli scambi di bitcoin), sarebbe troppo ambizioso andare a cercare una rottura delle resistenze. Sarà importante seguire la tenuta dei supporti. Il supporto principale è area 5.000, e su base mensile rimangono i 4.800 dollari.

Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

La discesa della scorsa settimana ha affondato le quotazioni di Ethereum con ribassi del 20% se consideriamo i massimi della prima decade di aprile. I prezzi tentano il recupero dei 165 dollari ma intanto cercano l’aggancio dei 160 dollari.

La fase di mercato continua a rimanere fragile. Ethereum aveva dato indicazioni di debolezza già prima dello scandalo Bitfinex-Tether. Per ETH è importante mantenersi sopra quota 155 dollari. Un affondo proietterebbe i prezzi al test dei 135 dollari. Al rialzo, così come per bitcoin, bisogna cercare conferme delle tenute dei supporti piuttosto che ambire a una rottura delle resistenze, che rimangono a 175 e poi 188 dollari.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.