Secondo un grafico fornita da Ripple, i pagamenti XRP sono in aumento e stanno per raggiungere i massimi storici visti solamente durante l’hype di fine 2017.

Read this article in the English version here.

L’aumento significativo è stato notato anche da Cryptopolis, un famoso analista quantitativo, attraverso questo tweet:

La crescita dei pagamenti XRP nel 2018/19

grafico XRP transazioni 2019

Dando uno sguardo più ravvicinato al grafico a cui fa riferimento Cryptopolis si può notare come i pagamenti XRP abbiano toccato il massimo di 104.653 transazioni il 22 maggio, leggermente inferiore al più alto numero mai registrato nel lontano dicembre 2017 quando si toccò quota 118.756.

Dall’inizio del 2018 invece il numero di pagamenti XRP sono andati costantemente in calo con l’eccezione del 21 settembre 2018, dove si registrò circa 52.375 transazioni.

Il 23 marzo 2019, invece, si toccò il minimo storico con “solamente” 16,818 transazioni.

Tuttavia, dall’inizio di maggio di quest’anno c’è stata una netta inversione di trend e il numero di transazioni ha cominciato ad aumentare in modo esponenziale.

Le possibili motivazioni

L’aumento del numero di pagamenti XRP nel 2018 e nel 2019 è stato sicuramente influenzato dall’aumento dei casi d’uso e da alcune collaborazioni intraprese.

Ad esempio, l’aumento dello scorso anno può essere imputato al lanciato di Xpring, progetto nato con l’obiettivo di investire in startup che creano prodotti e servizi per l’ecosistema XRP.

Valuta di base su Binance

Verso la fine del 2018, Binance, uno dei più grandi exchange del mondo, ha aggiunto XRP come valuta di base per alcune criptovalute e questo ha dato sicuramente un boost al numero di transazioni.

Espansione dei casi d’uso XRP

Come ha osservato Ethan Beard, vicepresidente senior di Xpring, i casi di utilizzo sono innumerevoli per quanto riguarda le applicazione finanziarie.

Ad esempio, Ripple può essere facilmente applicato dagli istituti finanziari come semplice flusso di entrate.

Può essere integrato come metodo di pagamento grazie alle sue basse commissioni di transazione, ai tempi di elaborazione veloci e alla comoda capacità di tracciamento dei pagamenti.