Registrato un blocco orfano sulla blockchain di bitcoin (BTC)
Bitcoin

Registrato un blocco orfano sulla blockchain di bitcoin (BTC)

By Emanuele Pagliari - 28 Mag 2019

Chevron down

Nella mattinata odierna è avvenuto un fenomeno piuttosto raro sulla blockchain di bitcoin (BTC): è stato registrato un blocco orfano.

Read this article in the English version here.

Stando, infatti, ai dati riportati dall’account twitter di BitMEX, noto per le numerosi ricerche e studi effettuati sulle blockchain delle principali criptovalute, alle ore 7:54 CEST è stato creato un blocco orfano.

Il blocco in questione è il numero 578 141 e, nonostante risulti valido, non è stato incluso nella blockchain di bitcoin. Il motivo è da imputare ad un ritardo della propagazione e validazione del blocco, che ha permesso al blocco concorrente di venir confermato più rapidamente, risultando quindi vincente.

Blocco orfano sulla blockchain di bitcoin (BTC)

Si tratta di un evento raro ma già avvenuto in più occasioni, anche su bitcoin. Naturalmente tale fenomeno non ha comportato alcun problema al network di BTC, che si è automaticamente sincronizzato sulla chain più veloce, ovvero quella del blocco vincente.

Blocco orfano sulla blockchain di bitcoin (BTC)

Stando ai dati riportati da Bitmex, l’ultimo blocco orfano sulla blockchain di bitcoin risale allo scorso febbraio 2019. Rispetto agli altri anni, i blocchi orfani sul network di BTC sono sempre più rari.

Nel 2017, infatti, sono stati registrati ben 60 blocchi orfani, nel 2018 cinque, mentre nell’anno corrente solamente due.

Blocco orfano sulla blockchain di bitcoin (BTC)

Osservando le statiche è possibile notare che la differenza in termini di tempo fra il blocco orfano e quello vincitore è davvero risicata. Si parla, infatti, di pochi secondi, se non decimi di secondo.

In alcuni casi sono stati registrati scostamenti temporali anche di un minuto, ma sono eventi rarissimi.

Blocco orfano sulla blockchain di bitcoin (BTC)

Nel caso del blocco orfano creato stamattina, la differenza temporale con il blocco vincitore si è attestata a poco meno di tre secondi. L’algoritmo di consenso di bitcoin dunque, ha automaticamente riconosciuto come blockchain ufficiale quella più veloce, associata al blocco confermato dal maggior numero di miner, in questo caso quello con il timestamp inferiore.

Di conseguenza, il blocco orfano non è stato incluso nella chain di BTC in favore del concorrente.

Blocco orfano sulla blockchain di bitcoin (BTC)

Cos’è un blocco orfano?

Il fenomeno della creazione di un blocco orfano avviene quando due miners trovano un blocco quasi in contemporanea (di solito la differenza è di pochi secondi).

Tuttavia, uno dei due blocchi non viene propagato abbastanza in fretta sul network della criptovaluta presa in esame (non solo bitcoin) a causa di un ritardo della convalida del blocco da parte dei miner che eseguono il PoW.

Di conseguenza, il blocco che viene propagato e validato più in fretta dell’altro viene incluso nella blockchain di bitcoin, mentre l’altro, pur essendo valido, viene escluso.

Naturalmente le transazioni incluse in tale blocco non vanno perse, in quanto spesso sono le medesime presenti nel blocco concorrente validato con successo. Statisticamente, i due blocchi hanno circa il 90-95% delle transazioni in comune. Le transazioni mancanti, invece, vengono incluse nel blocco successivo.

Nessun problema di fondi o transazioni perdute dunque, anche se i trasferimenti coinvolti registrano tempistiche più lunghe prima di venir effettivamente confermati.

Emanuele Pagliari
Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La sua avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org e GizBlog.it. Emanuele è nel mondo delle criptovalute come miner dal 2013 ed ad oggi segue gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApp, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.