Chainlink oggi vola, prima fra tutte, con un rialzo del prezzo di oltre il 35%. Il merito è dovuto ovviamente alla notizia di oggi secondo la quale la rete Chainlink sarà integrata nel progetto cloud di Google.

Read this article in the English version here.

Grafico Chainlink by Tradingview

La notizia di oggi mette benzina al prezzo di Chainlink e si potrebbe riflettere sulle altcoin e il resto del settore.

Fonte: COIN360.com

Il 70% delle prime 100 criptovalute sono in territorio negativo e in particolare se andiamo ad osservare le prime 25 maggiori capitalizzate, solamente 4 si distinguono per il segno verde. Sembrerebbe prevalere una tendenza al ribasso.

Mentre invece così poi non è, perché se osserviamo la capitalizzazione è in aumento dai livelli di ieri. Tra le prime 4 crypto che sono in territorio positivo ci sono bitcoin e Bitcoin Cash con una salita poco sopra il 2,6%. ZCash sale dell’1,7%.

In negativo invece c’è Aurora (AOA) che dopo il movimento al rialzo di oltre il 50% di ieri, oggi annulla quasi tutto l’ultimo guadagno e si posiziona come la peggiore di giornata con un crollo che sfiora appunto il 50%.

Tra i segni negativi di giornata anche se non tra i peggiori, ci sono Binance Coin, Enjin Coin e BitTorrent a -6%. Per BNB il movimento è giustificato: dopo aver aggiornato i massimi storici assoluti nella giornata di ieri con un rialzo che lo ha spinto oltre il 36,5 dollari sono iniziate le prese di beneficio e tecnicamente un pericolo doppio massimo che dovrà essere confermato nelle prossime ore.

Grafico Litecoin by Tradingview

Negativo di giornata, anche se dalle scorse ore il ritracciamento più contenuto, è Litecoin (LTC) che oggi continua a scendere del -2%. Dopo aver toccato i 140 dollari sono iniziate le prese di beneficio per una fase ribassista di breve periodo.

Il market cap sfiora i 265 miliardi di dollari, poco sopra i livelli di ieri pomeriggio. Il rialzo di bitcoin lo porta ad aumentare la dominance che sale al 56%. Invariate Ethereum e Ripple.

Grafico bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC): il prezzo di oggi

Bitcoin prova a sfondare gli 8.250 dollari. Bisognerà attendere l’evoluzione del fine settimana. Un’eventuale estensione rialzista e una conferma dei livelli sopra gli 8.350 o meglio ancora 8.550 dollari eliminerebbero l’ipotesi di un testa e spalla ribassista.

La realizzazione ci sarebbe con prezzi sotto soglia 7.600 o con un’ulteriore affondo sotto soglia 7.500 dollari. Per questo bisogna fare molta attenzione perché il rischio è che si generi una speculazione al ribasso.

Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH): il prezzo di oggi

Ethereum invece non segue l’impostazione del bitcoin e si avvalora con il passare delle ore l’ipotesi del testa e spalle ribassista. Per ETH è necessario nel fine settimana attendere la spinta sopra i 265 dollari e poi un attacco a 285 dollari, verso i massimi del 2019.

In caso contrario, per Ethereum diventa necessaria la tenuta dei 230 dollari. In caso di violazione oltre al testa e spalle ribassista ci sarebbe a favore dell’orso un’assenza di supporti sino ad area 200 dollari.

Un allungo che potrebbe rendere vita difficile all’attuale struttura rialzista presente oramai da inizio febbraio e che si è realizzata con l’allungo forte e importante della metà di maggio che vede i prezzi aver recuperato oltre il 50% del valore.

Ascolta qui il podcast di Federico Izzi in collaborazione con Fintech24:

Previous articleDue startup per i pagamenti su Amazon in Ethereum (ETH)
Next articleBitfinex: iniziato il burn dei token LEO
Federico Izzi
Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo