Volumi crypto giornalieri in calo
Volumi crypto giornalieri in calo
Trading

Volumi crypto giornalieri in calo

By Federico Izzi - 20 Giu 2019

Chevron down

Il mercato crypto si lascia alle spalle uno dei giorni con il più basso volume di scambi giornalieri dall’inizio dell’anno. Da ieri si è registrata una notevole diminuzione degli scambi crypto che avviene però in un contesto decisamente positivo. È un segnale da seguire con molta attenzione nelle prossime ore e nei prossimi giorni.

Read this article in the English version here.

Fonte: COIN360.com

Nella giornata di oggi metà delle crypto sono in verde. Se stringiamo ulteriormente l’analisi alle prime 30 criptovalute, solo 6 hanno segnali positivi, mentre bitcoin, poco oltre il livello di 1,2%, si mantiene a ridosso dei massimi annuali.

Con la stessa intensità di rialzo c’è Binance Coin che è a ridosso dei record assoluti registrati il 13 giugno, ad un passo dai 36,5 dollari. In particolare si fanno notare LEO e Monero che salgono oltre la soglia del 3%, mentre Bitcoin Gold segna un +3,5% e Dogecoin segna un rialzo dell’1%.

I migliori rialzi si trovano in 80° posizione dove troviamo MaidSafeCoin (MAID) che sale del 18%, seguita da DigixDAO (DGD) e Egretia (EGT) che salgono del 14%.

Zilliqa continua a scendere e segna un -8%. Anche Grin dopo forti rialzi scende del 6% e scivola in 92° posizione.

Tra le maggiori crypto nella top 25, quelle che registrano i cali più vistosi sono Bitcoin Satoshi Vision (BSV) a -5%, Cosmos (ATOM) in 16° posizione a -4,5% e Zcash che scivola di -3% dopo che ieri aveva segnato i massimi del 2019.

In un contesto incerto e non tecnicamente chiaro, il market cap continua a mantenersi a ridosso dei 290 miliardi, oggi a 287 miliardi, un segnale positivo nel contesto generale.

Bitcoin mantiene la sua quota di mercato al 53%, così come Ethereum e Ripple che rimangono sugli eventi di ieri.

Grafico bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC)

Bitcoin continua a rimanere saldo sopra la soglia psicologica dei 9.000 dollari, ma senza dare segnali rialzisti che arriverebbero con i livelli di lunedì 17 giugno quando bitcoin ha raggiunto i 9.500 dollari.

Per trovare un chiaro segnale rialzista serve un ritorno dei volumi. Ma da questo punto di vista, bitcoin registra i minimi degli ultimi tre mesi. Bisogna tornare a marzo per registrare una giornata con così bassi volumi di scambio.

Al ribasso bitcoin al momento mantiene la struttura rialzista: preoccuperebbe solo un ribasso sotto quota  8.200-8.000 dollari.

Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Ethereum continua a oscillare a quota 265 dollari senza dare l’allungo necessario oltre i 280 dollari che darebbe definitivamente la figura di testa e spalle ribassista che oramai sta in una congestione di 10 dollari da sabato scorso. Questo non aiuta tecnicamente a individuare una estensione rialzista.

Al ribasso Ethereum deve mantenersi sopra i 255 dollari, soglia che se violata non escluderebbe un ritorno al test dei 230 dollari, soglia di supporto che ha respinto nel maggio scorso per ben 4 volte il test ribassista.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.