ICONIUM, società italiana nata nel 2018 che investe nello sviluppo blockchain, ha inaugurato a Milano il primo Blockchain District d’Italia grazie anche ad una partnership con Credit Agricole.

Read this article in the English version here.

Il progetto è stato presentato e promosso da Le Village by CA Milano, primo hub dell’innovazione di Crédit Agricole in Italia, ed ICONIUM Blockchain Ventures, la prima società fintech italiana dedicata al lancio, sviluppo, e partecipazione in progetti legati a criptovalute.

Primo Village italiano di Crédit Agricole e 30esimo del network internazionale sviluppato dal Gruppo bancario in Francia e in Europa, Le Village by CA Milano ha l’obiettivo di selezionare, sostenere e promuovere startup che operano principalmente nei settori food, fashion, furniture ma anche fintech, future mobility e farmaceutico.

Con il trasferimento del suo team all’interno della sede milanese di Le Village, ICONIUM potrebbe giocare il ruolo di polo d’attrazione per tutte le realtà che intendono crescere all’interno dell’industria blockchain, avvalendosi di vari servizi come mentoring e programmi di formazione.

Commenta Gabriella Scapicchio, Sindaco de Le Village by Crédit Agricole Milano

“Siamo entusiasti di questa partnership con ICONIUM  in quanto la tecnologia della blockchain ha applicazioni trasversali su tutti i nostri verticali di interesse. Attraverso questa collaborazione avremo modo di condividere e implementare un di palinsesto eventi e attività sempre aggiornato e di alto profilo, dando così un contributo all’ecosistema dell’innovazione”. 

Sottolinea Fabio Pezzotti, Amministratore Delegato di ICONIUM Blockchain Ventures:

“L’industria della blockchain rappresenta un’opportunità straordinaria di sviluppo dell’economia del nostro Paese: per questo è necessario creare una rete di imprenditori e professionisti specializzati in questo ambito”

“Con questa partnership aderiamo completamente al concetto ‘Collaborare per innovare’ su cui si basa l’intero hub. Unire le forze con Le Village ci permette di creare in Italia un punto di riferimento territoriale, ad oggi assente, per le imprese e gli startupper che intendono investire nella Blockchain e sviluppare questa tecnologia dalle potenzialità enormi, in termini di innovazione e occupazione, sostenendo giovani aziende ad alto potenziale innovativo e di crescita”.