Il gigante Siemens valuta la blockchain per il car sharing
Blockchain

Il gigante Siemens valuta la blockchain per il car sharing

By Emanuele Pagliari - 16 Lug 2019

Chevron down
Il colosso globale Siemens, leader nel settore dell’automazione, elettrificazione e digitalizzazione, ha recentemente mostrato il proprio interesse per la blockchain per un progetto di car sharing.
Read this article in the English version here.
In dettaglio, l’azienda starebbe valutando l’uso della blockchain nell’industria dei trasporti, come riportato in un rapporto di Forbes del 15 luglio.
Secondo Andreas Kind, responsabile della cybersecurity e della blockchain all’interno della Siemens Corporate Technology, l’azienda sta cercando di inserire la tecnologia blockchain all’interno del proprio progetto di car sharing tramite Siemens Mobility, una delle filiali di Siemens.

Siemens: la blockchain per il car sharing

Come riportato sul sito web Enterprise CarShare, il car sharing si riferisce alla condivisione, uso e noleggio di un autoveicolo per un breve periodo di tempo da parte di diversi clienti. Uno dei servizi più popolari riportato è sicuramente Zipcar.
Tale sistema tuttavia ha diversi problemi, uno dei quali riguarda le carte per fare rifornimento appartenenti ai proprietari. Come riportato da Kind, l’utilizzo della carta è soggetto ad una serie di restrizioni da parte del cliente. Ad esempio, è possibile utilizzare la carta in una sola stazione di servizio oppure spesso capita che vengano rubate. Tale problema potrebbe venir in parte risolto grazie alla blockchain.
“Non è un inconveniente solo per gli automobilisti, ma anche per le aziende poiché le carte carburante vengono rubate e vendute su internet [….] Questo è un esempio in cui, in un contesto industriale, c’è bisogno di qualcosa, una tecnologia che riunisca diversi partecipanti che non si fidano pienamente l’uno dell’altro [….] Proprio dove la blockchain può aggiungere valore”.
Siemens sta considerando anche altre aree del settore dei trasporti in cui applicare l’uso della blockchain. La filiale di Siemens ha infatti presentato una possibile soluzione blockchain-based per gli smart parking alla conferenza Connected World 2019 di Bosch.
L’azienda starebbe anche considerando altri casi d’utilizzo della blockchain nell’ambito delle supply chain, sia per la fornitura dei prodotti che nella produzione. Siemens, inoltre, avrebbe intenzione di usare una blockchain permissioned, anche se sta ancora valutando la fattibilità dei vari casi d’uso.
Emanuele Pagliari
Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La sua avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org e GizBlog.it. Emanuele è nel mondo delle criptovalute come miner dal 2013 ed ad oggi segue gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApp, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.