banner
Il dominio .bank off limits per le società crypto
Il dominio .bank off limits per le società crypto
Criptovalute

Il dominio .bank off limits per le società crypto

By Alfredo de Candia - 6 Ago 2019

Chevron down

Recentemente la fTLD, che si occupa di registrare i DNS (Domain Name System), ha rilasciato un documento relativo a delle modifiche delle policy sul dominio .bank.

Read this article in the English version here.

Nel documento in questione è stata depennata la categoria “service provider” per ottenere determinati domini, come nel caso del .bank. Per ottenere questo dominio sarà richiesto alle organizzazioni di avere dei permessi speciali.

Di fatto, con questo cambiamento si mette in pratica un blocco che rende non idonei i fornitori di servizi di pagamenti peer to peer, le applicazioni che permettono di trasferire denaro e le istituzioni non bancarie. Queste tipologie di aziende, quindi, non potranno comprare il dominio .bank, soluzione che è stata promossa e spiegata da Heather Diaz, Senior Director of compliance and policy di fTLD:

“Più recentemente, man mano che l’arena dei servizi finanziari si è evoluta, in particolare per quanto riguarda le tecnologie finanziarie che offrono prodotti/servizi finanziari [ad esempio, fornitori di pagamenti P2P, aziende crypto], abbiamo scoperto che alcuni potenziali registranti cercavano domini per migliorare la loro legittimità sul mercato verso entità regolamentate e/o consumatori. Questo è il passo che stiamo compiendo per rendere più sicuri questi spazi fidati”.

Inoltre è stato fissato un periodo di 30 giorni, dal 25 luglio 2019 al 24 agosto 2019, durante il quale ci sarà un public hearing sull’iniziativa. Già diverse autorità hanno commentato la vicenda in maniera positiva adducendo che si dovrebbe mantenere l’integrità e la sicurezza del dominio .bank.

“Come primi utilizzatori di .bank e membri del Consiglio Consultivo, abbiamo votato a favore di queste modifiche per mantenere l’integrità e la sicurezza del dominio”, ha spiegato Adam Sandberg di Bridge Community Bank.

Mentre Kevin Brandt della Independent Insurance Agents and Brokers of America dichiara anche la volontà di voler aggiungere il dominio .INSURANCE alle restrizioni.

“L’aggiunta di un ulteriore linguaggio che chiarisce la politica di eleggibilità del registrante .INSURANCE è molto apprezzata e l’aggiunta della categoria di approvazione del consiglio sarà importante man mano che il settore assicurativo continua ad evolvere. Supportiamo queste modifiche”.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.