Uphold e Dash: rimosse le commissioni sui prelievi e sbarco su iOS
Blockchain

Uphold e Dash: rimosse le commissioni sui prelievi e sbarco su iOS

By Stefano Cavalli - 14 Ago 2019

Chevron down

Dash, una tra le principali criptovalute per i pagamenti e-commerce, ha annunciato che Uphold ha rimosso le commissioni sui prelievi associate alla crypto e supporterà ora il Dash Wallet per iOS.

Grazie alla creazione di un account Uphold sarà possibile comprare e vendere Dash direttamente all’interno del Wallet senza alcun costo relativo al network.

L’acquisto può essere effettuato anche mediante carte di debito o di credito, sfruttando conti bancari presenti sia negli Stati Uniti che all’interno dell’Unione Europea.

Uphold è una piattaforma di servizi finanziari basata su cloud che fornisce l’accesso ad un’ampia gamma di valute e investimenti, disponibili in un solo posto, con trasparenza e sicurezza. Ha generato transazioni per oltre 1 miliardo di dollari da parte di membri in 181 paesi ed è al servizio di aziende, developer, ONG, organizzazioni no-profit e privati.

Ha diverse sedi a San Francisco, Los Angeles, Braga, Londra e Città del Messico.

L’espansione dell’integrazione in iOS insieme alla rimozione delle commissioni di prelievo della rete DASH crea un’ottima opportunità e rende il servizio ancora più accessibile di prima. La rimozione delle fee è particolarmente importante per le comunità che stanno lottando contro l’iperinflazione e la crisi economica e che usano Dash come valuta.

“Questa integrazione semplifica il modo in cui gli utenti effettuano transazioni con Dash e ci avvicina al nostro obiettivo di mass adoption.”

ha affermato Ryan Taylor, CEO di Dash Core Group.

“InstantSend è una caratteristica chiave di Dash su Uphold, che consente un rapido spostamento di Dash dentro e fuori dalla piattaforma. La disponibilità per utenti Android e iOS senza costi di prelievo significa che Dash è ancora più conveniente e accessibile.”

Uphold ha eliminato la tariffa forfettaria di 2,99 $ addebitata ai clienti quando sono in fase di prelievo. Rimangono solo le commissioni di rete Dash, che sono meno di un centesimo negli Stati Uniti. Fin dalla sua istituzione nel 2013, Uphold ha facilitato quasi 5 miliardi di dollari di transazioni, rendendo facile per gli utenti acquisire e trasferire oltre 30 criptovalute, insieme a valute tradizionali come USD, Euro e molte altre.

Il CRO di Uphold, Robin O’Connell, ha spiegato:

“Dash è partner con Uphold da tanto tempo e lavoriamo a stretto contatto con loro per ottimizzare l’esperienza utente. Questi aggiornamenti rendono più facile e meno costoso per gli utenti pagare con Dash un qualsiasi bene, aumentando l’usabilità e semplificando l’esperienza dell’utente.”

Dash come metodo di pagamento

Nel frattempo, come annunciato in un tweet, in un centro commerciale del Venezuela dove è possibile pagare il parcheggio tramite Dash, sono stati effettuati ben 697 pagamenti con la crypto, molti di più di quanti effettuati in valuta fiat.

Nello stesso periodo, oltre 1000 acquisti sono stati fatti nei negozi che accettano Dash tra la Colombia ed il  Venezuela, per un totale di quasi $ 7000 come riportato da Dash Latam.

Stefano Cavalli
Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.