Bitcoin, nuova transazione record: 1 miliardo con 700$ di fee
Bitcoin, nuova transazione record: 1 miliardo con 700$ di fee
Bitcoin

Bitcoin, nuova transazione record: 1 miliardo con 700$ di fee

By Matteo Gatti - 6 Set 2019

Chevron down

Poche ore fa è stata eseguita una transazione da 94’504 bitcoin (BTC), pari a oltre 1 miliardo di dollari al costo di soli 700$ di fee. Le tasse sarebbero state addirittura inferiori se chi ha eseguito la transazione non avesse alzato la posta in palio per far sì che la transazione venisse processata rapidamente.

Spostare 1 miliardo di dollari in mezz’ora ha dell’incredibile, soprattutto se si pensa che le tasse pagate sono pari allo 0.00007% della somma spostata.

Questa la conferma di Whale Alert su Twitter.

La transazione ha spostato lo 0.5% dei bitcoin attualmente in circolazione e ha fatto confluire bitcoin da 15 diversi indirizzi verso un unico wallet. Oltre il 56% dei bitcoin spostati arrivano da un unico wallet e un altro 42% da altri tre wallet.

bitcoin transazione record

Il wallet destinatario è ora il quinto più ricco in assoluto tralasciando i wallet degli exchange.

Bitcoin da record, almeno stavolta

Usare bitcoin su larga scala è, ad oggi, impensabile. Il network ha ancora grossi problemi di scalabilità e le fee sono elevate per transazioni piccole. Non conviene andare a fare shopping pagando in bitcoin.

Una transazione bitcoin può richiedere da 10 minuti a diverse ore ed è quindi lungi dall’essere istantanea. I metodi tradizionali come le carte di credito invece processano le transazioni istantaneamente e senza costi aggiuntivi.

Gli sviluppatori stanno cercando di risolvere questo problema con Lightning Network, protocollo di pagamento progettato per agevolare le transazioni. Queste transazioni vengono registrate offchain in modo da ridurre drasticamente il costo delle fee, garantendo al contempo un trasferimento quasi istantaneo rispetto alle classiche transazioni onchain.

LN è una tecnologia non ancora matura e per questo poco usata anche se molti ritengono che sia fondamentale per il futuro di Bitcoin. LNBIG, che gestisce quasi il 40% della rete LN, non riesce ad  avere degli utili perché il numero di transazioni giornaliere è troppo basso. Inoltre, di recente è emerso che Dogecoin (DOGE) sia molto più utilizzato di Lightning Network.

Matteo Gatti
Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Segue con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrive anche di Linux su LFFL.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.