Bakkt: polizza assicurativa da 125 milioni per la custodia di bitcoin
Bitcoin

Bakkt: polizza assicurativa da 125 milioni per la custodia di bitcoin

By Matteo Gatti - 9 Set 2019

Chevron down

I bitcoin depositati presso il servizio di custodia Bakkt Warehouse saranno protetti da una polizza assicurativa di ben 125 milioni di dollari. Ad annunciarlo è stato il profilo Twitter ufficiale della piattaforma.

I futures BTC di Bakkt arriveranno il 23 settembre prossimo e, per favorire un lancio privo di problemi, dallo scorso 6 settembre l’azienda ha iniziato ad offrire ai clienti un servizio di custodia di bitcoin.

Il servizio di custodia ha richiesto l’approvazione da parte del Dipartimento dei servizi finanziari dello Stato di New York per la creazione di Bakkt Trust Company e Warehouse.

Bakkt, polizza assicurativa da 125 milioni

L’arrivo dei futures è stato rimandato più volte a causa del mancato via libera da parte della CFTC. Da quel momento però le cose sono andate per il verso giusto e tutto pare pronto per il lancio del 23 settembre.

Questa notizia della polizza assicurativa che copre i depositi dei clienti rimuove un’altra preoccupazione che poteva tenere lontani gli investitori istituzionali, clienti che Bakkt spera di attirare.

I futures, nati in collaborazione con ICE Futures U.S. e ICE Clear U.S., saranno sia giornalieri che mensili e permetteranno l’invio fisico di bitcoin in un mercato completamente regolato. Questi contratti futures saranno quindi regolati in BTC, e non in dollari come i precedenti.

Come conferma il precedente annuncio da parte di Bakkt, l’intera attività è regolamentata dal Dipartimento dei servizi finanziari dello Stato di New York (NYDFS). Se il lancio avrà successo sarà la prima piattaforma a offrire futures su bitcoin reali che saranno consegnati alla scadenza del contratto.

Matteo Gatti
Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Segue con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrive anche di Linux su LFFL.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.