Australia: in aumento il trading di criptovalute
Australia: in aumento il trading di criptovalute
Criptovalute

Australia: in aumento il trading di criptovalute

By Marco Cavicchioli - 13 Set 2019

Chevron down
Ascolta qui
download

In Australia recentemente sono stati rilevati “aumenti significativi” del volume degli scambi nel trading delle criptovalute. 

Lo ha rivelato un portavoce dell’Australian Securities and Investments Commission (ASIC), l’agenzia governativa che regola i mercati finanziari nel paese. 

Per questo motivo l’ASIC si starebbe preparando ad un rapida crescita dei mercati dei crypto-asset.

Il portavoce ha anche detto che l’agenzia australiana ha iniziato a condividere informazioni per quanto riguarda fiscalità, antiriciclaggio, e attività finanziarie in ambito crypto con altri regolatori nazionali e internazionali. 

L’ASIC è già attiva da tempo nel settore crypto, sia per quanto riguarda la regolamentazione delle ICO, sia in merito alla nuova legge sulle criptovalute che dovrebbe entrare in vigore il primo gennaio 2020. 

A proposito delle linee guida sulle ICO ad esempio lo stesso portavoce dell’ASIC, di cui però non si conosce l’identità, ha dichiarato: 

“Le aziende e le aziende che stanno cercando di operare legittimamente e di differenziarsi dagli operatori di truffe desiderosi di capitalizzare sulla base del clamore speculativo sulle risorse crittografiche hanno generalmente accolto con favore le nuove linee guida”. 

Sebbene l’agenzia non abbia giurisdizione sugli exchange, le dichiarazioni in merito ai volumi di trading di criptovalute in Australia denotano una certa conoscenza anche del settore.

D’altronde è lo stesso portavoce a spiegare il motivo dell’interesse dell’ASIC nei confronti degli exchange, visto che ha fatto espliciti riferimenti ai furti o alle perdite di token dovuti ad hackeraggi, avvertendo i consumatori che, nel caso in cui un exchange fallisca o venga violato, come già avvenuto in passato, il rischio di subire perdite significative è elevato. 

Uno dei casi più celebri in tal senso è proprio quello dell’exchange neozelandese Cryptopia, che, pur non essendo australiano, aveva molti rapporti con clienti o istituzioni australiane.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.