Harbor: $ 100 milioni per il settore immobiliare su blockchain
Blockchain

Harbor: $ 100 milioni per il settore immobiliare su blockchain

By Alfredo de Candia - 17 Set 2019

Chevron down

Ieri Harbor ha annunciato una partnership con iCap Equity, società che si occupa di investimenti nel settore immobiliare per finanziare 4 fondi su blockchain per un valore di oltre 100 milioni di dollari.

In pratica, questa partnership ha portato alla creazione di token pari ad un valore di oltre $ 100 milioni che verranno distribuiti tra i circa 1100 investitori, 17 broker e 17 agenti che lavorano per il fondo di iCap Equity, permettendo di accelerare gli investimenti in real estate.

Il settore immobiliare di solito ha bisogno invece di addirittura dai 3 ai 5 anni per muovere gli investimenti, ha affermato Chris Christensen, CEO di iCap Equity:

“iCap offre opportunità di investimento ad alto rendimento per gli investitori, tuttavia questi investimenti hanno generalmente un periodo di lock-up tra i 3 e i 5 anni, in quanto sono basati su beni immobili. Con Harbor siamo ora in grado di fornire gli stessi rendimenti elevati, ma anche la possibilità per gli investitori di liquidare con più facilità se lo desiderano. Offre il meglio di entrambi i mondi, ed è rivoluzionario non solo per gli investimenti immobiliari, ma per l’intero settore degli investimenti alternativi”.

Il tasso di rendimento per l’investitore, in base al proprio investimento, può arrivare al 12% mensile. Inoltre, l’uso della blockchain e quindi della tokenizzazione permette di una liquidità subito disponibile e quindi fare una exit relativamente veloce, come ha commentato il CEO di Bradley Wealth, Michael Bradley:

“La tecnologia che fornisce più liquidità agli asset alternativi potrebbe essere trasformativa. L’uso della tecnologia blockchain aiuterà ad accogliere investitori con diversi orizzonti temporali all’interno dello stesso fondo. Ciò aiuterà gli investitori che hanno bisogno di liquidità garantendo un’uscita anticipata e, allo stesso tempo, aiuterà altri investitori ad ottenere l’accesso ad alternative precedentemente chiuse. È probabile che questa tecnologia si traduca in una maggiore efficienza per gli investitori che cercano alternative per ampliare il proprio portfolio”.

 

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.