IOTA e EIT Climate KIC per il cambiamento climatico
IOTA e EIT Climate KIC per il cambiamento climatico
Blockchain

IOTA e EIT Climate KIC per il cambiamento climatico

By Alfredo de Candia - 27 Set 2019

Chevron down

Pochi minuti fa la IOTA Foundation ha comunicato di aver iniziato a collaborare con EIT Climate KIC, ovvero il ramo dell’European Institute for Technology che si occupa di collegare e proporre soluzioni ecosostenibili e scalabili all’interno dell’Unione Europea.

IOTA ha deciso così di partecipare alla Deep Demonstration dell’EIT Climate KIC e, insieme ad altre strutture anche universitarie, svilupperà un piano sostenibile che tenga conto delle risorse impiegate e quindi migliorarne l’efficienza.

Una trasformazione sia sul piano delle azioni che su quello mentale, ha ribadito Riyong Kim, Director of Decision Metrics and Finance a EIT Climate KIC:

“Il tentativo di trasformare l’azione e le mentalità in un pensiero a più lungo termine avrà bisogno criticamente delle opportunità e delle possibilità che la tecnologia avanzata può fornire, comprese le capacità che IOTA può portare. Siamo molto entusiasti di collaborare con IOTA a questa ambiziosa Deep Demonstration”.

Infatti, sarà grazie anche all’utilizzo di molti dati che si potranno prendere delle decisioni su come mantenersi entro uno scenario possibile e vivibile. IOTA, grazie alla sua comunità di developer, potrà dare un contributo notevole alla cosa, ha spiegato Harald Rauter, Head of Emerging Technology Experimentation a EIT Climate KIC: 

“Nel percorso di trasformazione verso un mondo sostenibile in linea con lo scenario di 1,5°C, i dispositivi collegati, i dati e il processo decisionale basato sui dati avranno un ruolo critico. Sono entusiasta di poter dare il benvenuto alla Fondazione IOTA sia alla famiglia EIT Climate-KIC che alla Deep-Demonstration sul lungo termine. La Fondazione IOTA ha questi valori così cari che l’EIT Climate-KIC considera la chiave per un futuro sostenibile basato sui dati – privacy, inclusione sociale ed responsabilizzazione digitale. Sono profondamente ispirato dalla passione di IOTA, dalla volontà di sperimentare e dal credere nel potere e nell’ingegnosità dell’innovazione guidata dalla comunità. Insieme, raggiungeremo grandi cose”.

Julie Maupin, Director of Social Impact and Public Regulatory Affairs della IOTA Foundation, ha spiegato:

“Partecipare a questo progetto ci dà l’opportunità di attingere alla straordinaria creatività e passione della comunità open source di IOTA. La prospettiva del lungo termine invita ognuno di noi a dare uno sguardo nuovo alle domande essenziali alla base della sostenibilità”.

Certamente il problema del cambiamento climatico è una tematica che coinvolge tutti, anche il settore blockchain. IOTA recentemente ha anche annunciato una soluzione alla scalabilità che permette di avere spazio potenzialmente infinito per gestire i dati sulla blockchain. 

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.