Il Venezuela vuole pagare il debito in criptovalute
Criptovalute

Il Venezuela vuole pagare il debito in criptovalute

By Marco Cavicchioli - 1 Ott 2019

Chevron down

Il Presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha dichiarato ieri, durante una conferenza stampa, che per il debito nazionale “negozieremo [con i creditori] con le criptovalute”. 

Qualche giorno fa si era saputo che la Banca Centrale venezuelana deteneva bitcoin ed ethereum, e che stavano decidendo cosa farne. Ora si scopre che il Presidente Maduro ha un’idea precisa in merito: utilizzare questi fondi per pagare parte del debito pubblico. 

In particolare, Maduro sta cercando di rinegoziare i pagamenti dei debiti che il paese ha nei confronti di Cina e Russia, e per poter tenere il passo con le scadenze sta prendendo in considerazione l’ipotesi di offrire BTC e ETH in pagamento. 

Infatti, come ha rivelato Maduro stesso, ci sono difficoltà a pagare i creditori a causa di blocchi imposti dagli USA, che potrebbero essere aggirati utilizzando queste criptovalute

“Il Venezuela ha lanciato una rinegoziazione globale con tutti i debiti esterni, che è andata abbastanza bene. Ci sono delle difficoltà che abbiamo spiegato ai creditori, e la principale difficoltà è Trump”.

Stando a quanto dichiarato dal canale televisivo colombiano NTN24, se questi negoziati andranno in porto il Venezuela già nei prossimi giorni potrebbe utilizzare criptovalute per pagare alcune scadenze del proprio debito. 

Il Presidente ha anche promesso di rivelare l’esito dei negoziati e quindi probabilmente anche quando saranno effettuate le transazioni in BTC o ETH. 

Non si sa se questi negoziati coinvolgano anche la criptovaluta nazionale di Stato, il Petro, ma è noto che già ad inizio anno la Russia si rifiutò di accettarla come pagamento dei debiti. È probabile che anche la posizione della Cina a riguardo non sia molto differente. 

A dire il vero non si sa nemmeno quale sia la posizione di questi due creditori rispetto alla nuova proposta di Maduro, ma è lecito attendersi che i pagamenti in bitcoin o ethereum potrebbero avere maggiori probabilità di successo.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.