banner
Coinbase Custody aggiunge il supporto a Gram
Coinbase Custody aggiunge il supporto a Gram
Criptovalute

Coinbase Custody aggiunge il supporto a Gram

By Marco Cavicchioli - 10 Ott 2019

Chevron down

Coinbase Custody ha annunciato ufficialmente che il suo servizio aggiungerà presto il supporto al token di Telegram, Gram (GRM), ma anche ad altri due token, SOL e OXT. 

Secondo quanto dichiarato, Coinbase Custody è diventato il servizio di custodia crypto nativo più grande ed in più rapida crescita al mondo, quindi la società ha deciso di aggiungere nuove funzionalità e supporto per nuovi asset richiesti dalla clientela. 

Coinbase Custody ha così deciso di aggiungere alcune criptovalute all’elenco di quelle già supportate. Tra i token che verranno aggiunti c’è Gram (GRM), ovvero la criptovaluta del Telegram Open Network (TON), ma anche SOL e OXT, le cui mainnet sono in fase di avvio. 

A dire il vero l’annuncio riporta una postilla, secondo la quale ciascuno di questi token in realtà dovrà ancora passare per il processo di valutazione interno di Coinbase e per quello relativo all’approvazione normativa, prima di poter essere concretamente aggiunto. 

Infatti, questi processi possono avvenire in modo compiuto solo dopo l’effettivo lancio della mainnet, che non è ancora avvenuto né per GRM, né per SOL e OXT. 

In teoria, quindi, esiste la remota possibilità che le caratteristiche definitive dei token al lancio della mainnet non rispettino i requisiti posti da Coinbase ma, visto che la società ha già avuto modo di valutare le loro caratteristiche sulla testnet, è decisamente improbabile che ciò accada. 

La società ricorda anche che il suo servizio di custodia è dotato di una specifica copertura assicurativa, e che risulta essere una società fiduciaria regolamentata dal Dipartimento dei servizi finanziari di New York (“NYDFS”) ed un depositario qualificato ai sensi dell’Investment Advisers Act del 1940.

Infatti, l’obiettivo di Coinbase Custody è soprattutto quello di soddisfare le esigenze dei grandi investitori istituzionali, offrendo loro un modo sicuro per conservare questi asset. 

Ad oggi gli asset supportati dal servizio sono già circa una trentina, non necessariamente con elevato market cap. Infatti, oltre alle prime quattro criptovalute per capitalizzazione di mercato, ce ne sono diverse che non hanno un market cap particolarmente elevato. Inoltre alcuni dei token più diffusi, tra cui Tether (USDT), non sono ancora supportati.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.