Telegram: la blockchain TON verrà lanciata ad ottobre
Telegram: la blockchain TON verrà lanciata ad ottobre
Blockchain

Telegram: la blockchain TON verrà lanciata ad ottobre

By Amelia Tomasicchio - 2 Ott 2019

Chevron down

Come da poco annunciato sul canale dedicato, la blockchain di Telegram, TON, verrà lanciata a fine ottobre 2019.

Dopo aver raccolto 1,7 miliardi di dollari da parte degli investitori, alcuni dei quali aziende affermate all’interno della Silicon Valley, le ambizioni della piattaforma di messaggistica, concorrente diretta di WhatsApp, sono davvero alte.

Oltre a questa news del lancio della blockchain, secondo il post gli investitori in TON riceveranno le chiavi pubbliche entro il 16 ottobre prossimo. Queste serviranno per ricevere i propri token Gram.

Ma le news non finiscono qui, visto che è stato anche pubblicato il codice della blockcain TON su Github e anche un software per la generazione delle chiavi per TON.

La fonte, come dicevamo, è TON Board, un canale privato creato dagli investitori e per gli investitori del Telegram Open Network e per i detentori futuri del token Gram, motivo per il quale è il posto sempre più aggiornato con le ultime news relative a TON.

Nel frattempo Coinbase sta valutando il listing di Gram sul proprio exchange, così come dichiarato in un articolo sul blog datato fine settembre 2019.

TON sarà compatibile con la blockchain di Ethereum in modo che possano integrarsi con TON anche gli smart contract. Questo è reso possibile anche grazie al fatto che entrambe le blockchain sono state sviluppate con il linguaggio di programmazione Solidity.

Inoltre, come annunciato oggi, Crypterium ha avviato la prevendita del token Gram. I metodi di pagamenti accettati sono diversi ed ovviamente in criptovaluta: bitcoin (BTC), USD Coin (USDC) e CRPT, il token nativo di Crypterium.

Il valore del token Gram verrà fissato giorno per giorno. Il prezzo iniziale di Gram è di 3,50 euro.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.