Svizzera, la CMTA presenta nuovi standard per gli asset digitali
Regolamentazione

Svizzera, la CMTA presenta nuovi standard per gli asset digitali

By Alfredo de Candia - 13 Nov 2019

Chevron down

L’associazione indipendente svizzera Capital Markets and Technology Association (CMTA) ha reso noto che pubblicherà a breve nuovi standard per la custodia e la messa in sicurezza di asset digitali, come le criptovalute. 

Come ricordato nel comunicato la custodia e messa in sicurezza degli asset digitali, indipendentemente dalla loro natura, è un aspetto chiave nell’industria della finanza e non solo, e se lo paragoniamo a quanto troviamo nella finanza centralizzata e tradizionale, è evidente che non possiamo utilizzare gli stessi sistemi dato che in questo settore le chiavi private sono quelle che dimostrano la proprietà dell’asset. Se le chiavi private vanno perse, non ci sono rimedi per risolvere il problema ed anche se ci sono dispositivi hardware per la loro messa in sicurezza, questi possono essere comunque rubati e portare ad avere una perdita sotto quell’aspetto.

Inoltre in Svizzera c’è una ferrea regolamentazione su come gestire i fondi per quanto riguarda la finanza tradizionale, mentre nel mondo digitale non ci sono linee guide standard o comunque condivise da tutti, rendendo la situazione non sicura per alcuni utenti.

Grazie alla sua associazione la CMTA produrrà una linea guida minima da seguire per mettere in sicurezza gli asset digitali. Ciò porterà almeno ad avere una base più o meno solida di come e quali procedure adottare per una compagnia che gestisce questo tipo di fondi

Il servizio permetterà di ridurre il rischio di frodi e furti, come ha sottolineato un membro dell’associazione, Jean-Philippe Aumasson:

“La combinazione delle moderne tecnologie di crittografia con rigorosi processi di generazione e recupero delle chiavi consente agli intermediari di offrire agli investitori soluzioni di custodia affidabili. Si tratta di un servizio di alto valore in un’economia interconnessa, sempre più esposta a frodi e violazioni della sicurezza”.

Dopo importanti novità e standard che hanno adottato le varie compagnie svizzere, questo nuovo strumento riuscirà a semplificare la vita alle stesse, perché potranno vantare una sicurezza non indifferente, come ha affermato il segretario generale di CMTA, Fedor Poskriakov:

“Dopo la pubblicazione di un modello per la tokenizzazione dei titoli azionari per le società svizzere e l’adozione di standard antiriciclaggio per i valori digitali, gli standard di custodia della CMTA costituiranno un ulteriore importante tassello per lo sviluppo degli asset digitali in Svizzera. Le implicazioni per l’economia e il settore finanziario svizzero sono difficili da sovrastimare. In definitiva, la digitalizzazione delle infrastrutture del mercato finanziario semplificherà l’accesso delle imprese ai mercati dei capitali, aiuterà le imprese a raccogliere capitali e contribuirà a promuovere l’innovazione, l’occupazione e la creazione di valore nel nostro Paese”.

 

 

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.