Revolut lancia una raccolta fondi per Save the Children
Fintech

Revolut lancia una raccolta fondi per Save the Children

By Marco Cavicchioli - 20 Nov 2019

Chevron down

Revolut e Mastercard hanno stretto una partnership con Save the Children per dare il via ad una raccolta fondi per ricostruire quattro scuole del Mozambico distrutte dal ciclone Idai. 

Infatti, il ciclone Idai a marzo si è abbattuto proprio sul Mozambico, danneggiando seriamente molte scuole, costrette a bloccare i loro programmi scolastici. Senza i fondi le scuole non possono essere ricostruite e migliaia di bambini non possono tornare a studiare in locali adeguati. 

Sono state selezionate quattro scuole con oltre 2.000 bambini, a cui si vorrebbe consentire di riprendere l’attività scolastica in un ambiente sicuro e protetto. I fondi raccolti verranno utilizzati per ricostruire infrastrutture, servizi igienici, per l’acquisto di nuovi materiali per l’insegnamento e l’apprendimento, per il supporto psico-sociale e per elaborare piani d’intervento per possibili altre calamità naturali simili. 

Save the Children e Revolut per la Giornata Mondiale dell’Infanzia

Il Senior Programme Manager di Save the Children, Samira Abu-Helil, ha dichiarato: 

“L’educazione è il miglior regalo che si possa offrire ai bambini perché dà loro un futuro di possibilità, speranza e opportunità. E un ambiente sicuro in cui riceverla è davvero importante. Imparare all’ombra di un albero o in una classe con le pareti fatiscenti è pericoloso e ognuno di loro ha il diritto di andare a scuola e sentirsi al sicuro, in modo da poter vivere la loro vita di bambini, apprendere e giocare con i loro amici”. 

Le due società, in occasione della Giornata Mondiale dell’Infanzia, hanno annunciato questa iniziativa che consente agli utenti Revolut di utilizzare la funzione Donazioni per impostare una donazione ricorrente, effettuarne una singola, oppure arrotondare i propri pagamenti e donare la differenza. 

Le società raddoppieranno ogni sterlina donata dagli utenti, fino ad un massimo di 80.000 sterline L’obiettivo infatti è quello di raccogliere in totale 160.000 sterline. Non c’è importo minimo e le donazioni possono essere disattivate dall’utente in qualsiasi momento. Sulle donazioni non verrà applicata alcuna commissione. 

Il Product Owner for Vaults & Donations di Revolut, Marsel Nikaj, ha detto: 

“Abbiamo lanciato la nostra funzione Donazioni lo scorso luglio per rendere la beneficenza semplice, flessibile e trasparente. Ci auguriamo che la nostra partnership con Save the Children e Mastercard possa aiutare i bambini colpiti dal ciclone Idai a ricevere l’importante supporto che meritano”. 

L’Head of Fintech Partnerships di Mastercard, Edoardo Volta, ha aggiunto: 

“Siamo davvero felici di poter collaborare con Revolut e Save the Children per aiutare una causa cosí importante. L’educazione è il passaporto per un futuro migliore e grazie a questi fondi ci auguriamo di poter offrire il nostro contributo ai bambini coinvolti”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.