Finma: “la blockchain solleva nuovi rischi”
Finma: “la blockchain solleva nuovi rischi”
Blockchain

Finma: “la blockchain solleva nuovi rischi”

By Marco Cavicchioli - 11 Dic 2019

Chevron down

L’autorità di supervisione dei mercati finanziari svizzeri, FINMA, ha pubblicato un nuovo rapporto sui rischi finanziari che include anche la blockchain e le criptovalute.

Nel FINMA Risk Monitor 2019, infatti, viene riportata una panoramica di quelli che vengono ritenuti i rischi più importanti attualmente affrontati dagli enti vigilati dall’autorità, ed i risultati della attività di vigilanza stessa.

I principali rischi identificati sono sei: 

  1. il persistente contesto di bassi tassi di interesse; 
  2. una possibile correzione sul mercato immobiliare e dei mutui, in particolare nel segmento degli investimenti immobiliari; 
  3. attacchi informatici; 
  4. un’abolizione disordinata dei tassi di interesse di riferimento LIBOR; 
  5. il riciclaggio di denaro; 
  6. maggiori ostacoli all’accesso al mercato transfrontaliero, in particolare nella UE.

A questi sono stati aggiunti i rischi finanziari derivanti dai cambiamenti climatici come uno dei più importanti rischi a lungo termine. 

Il quinto punto, quello su riciclaggio, chiama in causa direttamente anche la blockchain

Nel documento infatti si legge: 

“Il centro finanziario svizzero è un hub internazionale transfrontaliero leader nella gestione patrimoniale per clienti privati. Ciò lo rende particolarmente esposto ai rischi derivanti dal riciclaggio di denaro. 

[…] A seguito della riduzione dei margini, le istituzioni finanziarie potrebbero prendere la decisione commerciale di perseguire rapporti con nuovi clienti redditizi provenienti da nazioni con mercati emergenti ad alto rischio dove c’è una significativa minaccia di corruzione. 

[…] Questo è vero nonostante il fatto che molte istituzioni abbiano ulteriormente migliorato la loro prevenzione contro il riciclaggio di denaro negli ultimi anni, e stanno identificando sempre più clienti sospetti segnalandoli all’Ufficio per il riciclaggio di denaro. 

[…] Oltre a questi tradizionali rischi legati al riciclaggio di denaro il settore finanziario affronta anche nuovi rischi nel settore della tecnologia blockchain e dei cryptoasset, che stanno attirando un crescente interesse da parte dei clienti. Sebbene queste nuove tecnologie promettano efficienza e miglioramenti nel settore finanziario, accentuano anche le minacce poste dal riciclaggio di denaro e dal finanziamento del terrorismo, dovuto al maggiore potenziale di anonimato, così come alla velocità e alla natura transfrontaliera delle transazioni. 

Pratiche illecite da parte degli istituti finanziari attivi nel FinTech potrebbero danneggiare in modo significativo la reputazione del centro finanziario svizzero e rallentare lo sviluppo della digitalizzazione”. 

Il documento non dice altro, quindi non rivela alcun dettaglio su come blockchain e crypto asset possano realmente introdurre nuovi rischi legati al riciclaggio. 

Secondo l’avvocato esperto di LegalTech Lars Schlichting, CEO di Poseidon Group, il rischi sollevati dalla FINMA sono reali. Alla nostra domanda se la blockchain potrebbe mitigare questi rischi egli ha osservato come occorra tempo al regulator per comprendere a fondo come funzionano queste nuove tecnologie e capire come questi rischi come possano essere mitigati.

Pertanto è possibile che la mancanza di dettagli sia dovuta anche soltanto banalmente alla carenza di casi presi in esame e che servirà del tempo prima di arrivare a conclusioni concrete ed operative in tal senso.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.