Germania: Solaris Digital Assets per servizi di custodia crypto
Germania: Solaris Digital Assets per servizi di custodia crypto
Criptovalute

Germania: Solaris Digital Assets per servizi di custodia crypto

By Stefania Stimolo - 11 Dic 2019

Chevron down

La società fintech di Berlino Solaris Bank ha annunciato oggi il nuovo servizio di custodia crypto ‘Solaris Digital Assets’ diventando un fornitore bancario autorizzato in Germania e punto di riferimento per gli ambiziosi pionieri nel mondo crypto. 

Secondo quanto riportato, Solaris Digital Assets permetterà ai partner un accesso alle crypto attraverso le API preposte dalla piattaforma che fornisce una soluzione di custodia all’avanguardia insieme ai servizi bancari digitali di Solaris Bank.

Nello specifico, la mission di Solaris Bank sarebbe quello di intermediare e velocizzare l’approccio degli utenti che vogliono utilizzare asset digitali. I partner del servizio potranno infatti collegare il loro frontend alle API (application programming interface) della piattaforma e integrare i servizi di custodia crypto direttamente nei loro siti web e app. 

Non solo, sembra che questo servizio permetterà ai partner di evitare di creare soluzioni di custodia crypto complesse ma anche di dover richiedere licenze particolari, usufruendo appunto della licenza della banca tedesca. 

In merito al funzionamento del Solaris Digital Assets, sul post si legge:

“La nostra soluzione di custodia archivia le chiavi private su un cluster distribuito di moduli di sicurezza hardware, collegati a un sistema di contabilità digitale. Ciò garantisce che le risorse in custodia siano archiviate fuori dalla portata di agenti malintenzionati ma comunque immediatamente accessibili all’utente finale”.

Un’azione volta alla promozione dell’adozione delle crypto che la stessa società fintech tedesca sente essere in continua evoluzione. A tal proposito ecco come descrive il futuro della tokenomics nel suo post:

“Che si tratti di valute, azioni, debito o immobili, qualsiasi attività può essere emessa come token su un protocollo blockchain.”

Un’affermazione che se da un lato conferma l’interesse della banca di continuare la sua offerta di servizi nel mondo crypto, dall’altro potrebbe essere una strategia per non rimanere fuori dal settore. 

Infatti, di recente, altre banche come la SEBA Bank AG ha ricevuto la licenza della FINMA per poter offrire i suoi servizi crypto. Oppure il colosso finanziario giapponese SoftBank Group sempre in prima linea nel mondo crypto ha lanciato ad inizio dicembre le nuove Wallet Card SBC.

In ogni caso, la Solaris Bank non è una novità nel mondo crypto. 

Già a partire del 2018 aveva lanciato Blockchain Factory, partecipando successivamente con le sue API di digital banking con la startup blockchain Bitwala, che sembra sia stata la prima offerta di crypto-banking in Germania. 

Non solo, tra le altre collaborazioni, c’è anche Bitbond che aveva utilizzato l’infrastruttura di banca digitale per condurre la prima offerta di STO in Germania e, lo scorso settembre il supporto per il lancio del Börse Stuttgart Digital Exchange, la prima sede di negoziazione regolamentata per le crypto in Germania.

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.