banner
John McAfee smette di fare da sponsor ai progetti crypto
John McAfee smette di fare da sponsor ai progetti crypto
Criptovalute

John McAfee smette di fare da sponsor ai progetti crypto

By Marco Cavicchioli - 16 Dic 2019

Chevron down

Il celebre influencer John McAfee ha dichiarato pubblicamente su Twitter che non farà più da sponsor a progetti crypto. Per la precisione, ha affermato che continuerà ad occuparsi ed a parlare di criptovalute, ma senza essere più disposto a fare promozione a singoli progetti. 

In passato era conosciuto anche per le elevate tariffe che esigeva in cambio di promozione a pagamento, e di progetti crypto ne ha promossi parecchi. Ora però ha deciso di smettere, definendo il settore crypto come il selvaggio West. 

McAfee ha scritto

“Non sto più facendo promozioni crypto. Nemmeno se Dio stesso venisse con un piano per usare Blockchain per la stimolazione autoerotica. Sto passando ad un piano pubblicitario per mettermi in bocca il cibo. Accetterò annunci che mi fanno ridere, ecc. Nient’altro. E solo alcuni”. 

E poi ha ribadito

“Non mi sto allontanando dal settore crypto. Mi sto tirando fuori dalla promozione di specifiche monete o progetti. È il selvaggio West qui nel settore Crypto. Nemmeno io riesco a controllare adeguatamente nulla in questa esplosione nucleare di tecnologia, promesse e sfruttamento per arrivare a sentirmi a mio agio per promuoverli”. 

La questione sollevata da McAfee è assolutamente realistica. In questo momento il volume di nuovi progetti che si affacciano su questo mercato, in cerca di promozione, è talmente elevato che per un influencer così noto risulta essere assolutamente impossibile controllarli tutti. 

Il rischio è che, tra questi, ve ne siano di truffaldini, e per una persona così in vista sarebbe davvero deleterio finire per promuoverne qualcuno che potrebbe alla fine rivelarsi tale. 

Di certo la reputazione di John McAfee non è delle più immacolate, ma all’interno del settore crypto ha ancora moltissimi follower ed il rischio di perderli promuovendo nei loro confronti progetti di dubbia natura è molto elevato. 

È più che plausibile che il volume complessivo di richieste che riceve in tal senso gli impedisca di fatto di controllarle tutte per verificare quali di esse sia da considerare di dubbia natura, e quali invece assolutamente legittime. Pertanto la scelta di cessare le attività di promozione pare decisamente giustificata. 

Va infine anche ricordato che McAfee risulta essere ancora in esilio, inseguito dalle forze dell’ordine statunitensi, e questo probabilmente incide significativamente sulla reale disponibilità di tempo sua e della sua squadra.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.