Weiss Crypto Ratings: l’impennata post-halving si ripeterà?
Weiss Crypto Ratings: l’impennata post-halving si ripeterà?
Bitcoin

Weiss Crypto Ratings: l’impennata post-halving si ripeterà?

By Marco Cavicchioli - 10 Gen 2020

Chevron down

Weiss Crypto Ratings ha pubblicato un nuovo studio che approfondisce la reazione del prezzo di bitcoin ai due precedenti halving. 

Infatti, come raramente accade sui mercati finanziari, per quanto riguarda bitcoin è possibile sapere in anticipo quando avverrà l’importante evento del dimezzamento del premio per i miner, definito in questo modo: 

“La riduzione immediata, inevitabile e irreversibile del 50% della nuova offerta di Bitcoin che è fermamente prevista per maggio di quest’anno”. 

Dopo i due precedenti halving, gli unici avvenuti fino ad ora, il prezzo si è impennato, e lo studio si chiede se lo schema si ripeterà anche nel 2020 e oltre. Ovvero, analizzando il comportamento del prezzo prima e dopo i precedenti halving, Weiss prova a individuare uno schema che potrebbe ripetersi anche da maggio in poi. 

Infatti, il tasso di creazione di nuovi BTC viene dimezzato a intervalli regolari ogni circa quattro anni. I nuovi BTC vengono creati per premiare i miner, e mentre all’inizio il premio era di 50 BTC per ogni nuovo blocco minato, nel novembre 2012 questo numero è stato dimezzato una prima volta, portandolo a 25 BTC, mentre nel luglio 2016 è stato portato a 12,50 BTC con il secondo halving.

Il terzo halving avverrà per l’appunto a maggio 2020, portando inevitabilmente il premio a 6,25 BTC. 

Lo studio di Weiss Crypto Ratings rivela che in entrambi i casi passati l’halving si è verificato proprio mentre Bitcoin si stava riprendendo da un precedente mercato ribassista. 

Infatti, nel novembre del 2012 era in atto una fase ribassista che durava da 12 mesi, mentre nel 2016 è avvenuto dopo due fasi bearish rispettivamente di 19 e 11 mesi. 

Il prossimo halving è previsto avvenire 18 mesi dopo il minimo toccato nella fase ribassista a dicembre 2018.

Lo schema individuato dallo studio è che dopo un nuovo mercato rialzista il prezzo di bitcoin inizia ad oscillare in una lunga fase “assonnata”, lunga a volte mesi, di trading laterale. Poi arriva l’halving ed il mercato diventa bullish.

Nei 12 mesi precedenti l’halving del 2012 bitcoin prima saliva in media dell’1,29% al giorno, poi la crescita si stabilizzò in media attorno allo 0,62% al giorno.

Dopo l’halving la crescita schizzò al 23% al giorno di media, fino a quando non raggiunse il suo primo massimo storico a dicembre del 2013.

Invece nei 12 mesi precedenti l’halving del 2016 bitcoin prima saliva in media dello 0,84% al giorno, poi la crescita si ridusse addirittura ad una media dello 0,39% al giorno. 

Ma, nuovamente, dopo l’halving la crescita crebbe ad una media del 5,41% al giorno, fino a raggiungere un nuovo massimo storico a dicembre del 2017. 

In entrambi i casi il breakout di un nuovo mercato rialzista è seguito da un consolidamento pre-halving. E in entrambi i casi, la parte post-halving si è rivelata essere la fase più bullish dell’intero ciclo.

Anche in questi mesi precedenti al terzo halving si può individuare uno schema simile, quindi è possibile che la storia si ripeta.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.