banner
Bitcoin: la doppia spesa è rara e la blockchain è in buona salute
Bitcoin: la doppia spesa è rara e la blockchain è in buona salute
Bitcoin

Bitcoin: la doppia spesa è rara e la blockchain è in buona salute

By Anton Paulson - 27 Gen 2020

Chevron down

Uno dei maggiori timori per una blockchain riguarda il fatto che si verifichi un attacco malevolo come il double spending (doppia spesa), che prevede un malintenzionato che in sostanza sottrae denaro alla catena. Ciò è accaduto di recente in una delle fork di Bitcoin, Bitcoin Gold, dove sono stati rubati 70.000 dollari attraverso una doppia spesa. 

In un momento simile, anche la più grande criptovaluta per market cap, e la più sicura in termini di hashrate, Bitcoin, ha subito un double spending. Questo evento ha coinvolto la minuscola somma di 3 dollari e, considerando come è successo, non è stato descritto come un attacco malevolo alla rete. 

Infatti, si è verificato a causa di un raro evento in cui viene generato un blocco extra, estratto in tempi simili, da entità diverse in tutto il mondo. Questo blocco diventa orfano, ma le transazioni hanno bisogno di migrare e a volte vengono trascurate.

Nonostante la temuta doppia spesa di Bitcoin, questo caso dimostra che la blockchain è in buona salute ed è stata in grado di liberarsi del blocco extra e continuare senza problemi. 

Stale block

La causa alla radice di questo piccolo incidente di doppia spesa è quello che è noto come “Stale Block” (Blocco fermo). Questo accade in rare occasioni. L’ultimo blocco fermo è stato rilevato a Ottobre da BitMEX, che ha intercettato questa doppia spesa.

Un blocco fermo nasce quando due mining pool, spesso su lati opposti del mondo, estraggono lo stesso blocco quasi nello stesso momento. In questo caso, il blocco che è sopravvissuto è stato di 0,97 MB ed è stato estratto alle 05:37:37UTC da BTC.com, il blocco che alla fine è stato aperto è stato di 0,98 MB, estratto alle 05:37:56UTC da Poolin. 

Quando un Bitcoin miner trova con successo un blocco successivo valido da aggiungere alla rete, quel blocco viene incluso in tutta la rete, ma raggiunge prima i nodi che sono geograficamente più vicini a dove quel blocco è stato scoperto. 

Non ci vuole molto affinché ogni nodo Bitcoin della rete riceva il nuovo blocco. Tuttavia, se due minatori situati alle estremità opposte del globo terrestre trovano con successo un blocco successivo valido nello stesso momento, c’è un conflitto sulla rete che sarà risolto solo grazie alla vittoria della catena più lunga. 

Il fatto che questo sia accaduto sulla rete Bitcoin, e che sia stato rapidamente risolto, è in realtà un segno che il sistema funziona. Alcuni saranno preoccupati dal fatto che un’operazione di double spending come questa sia avvenuta, ma non è stata premeditata, e potrebbe anche non aver avuto successo. 

Un piccolo problema

Il problema di questa doppia spesa derivava dalla transazione che era stata scritta sul blocco fermo prima che fosse diventato orfano, causandone l’esclusione dal blocco successivo. 39 transazioni sono arrivati al blocco stantio e quando è diventato orfano, 38 di queste sono riuscite ad arrivare al blocco successivo con una sola transazione, che aveva un input di 0,00034801 (3 dollari), l’ammontare che è stato speso due volte.

Naturalmente, la comprensione di una doppia spesa è di solito associata ad attacchi malevoli, per cui è probabilmente errato chiamare questa istanza una doppia spesa. In realtà dipende dal numero di conferme necessarie per la registrazione della transazione.

In questo caso sarebbe pericoloso fare affidamento su un’unica conferma sulla blockchain, poiché la doppia spesa avrebbe avuto successo se fosse stata accettata una sola conferma. Se tre, o più conferme, vengono prese come norma, allora il successo di una doppia spesa si riduce notevolmente.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.