Fidelity: pubblicato un report fortemente pro-Bitcoin su Twitter
Fidelity: pubblicato un report fortemente pro-Bitcoin su Twitter
Bitcoin

Fidelity: pubblicato un report fortemente pro-Bitcoin su Twitter

By Marco Cavicchioli - 3 Feb 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Fidelity Digital Assets ha condiviso sul proprio profilo Twitter ufficiale un report estremamente favorevole a Bitcoin. 

Fidelity Digital Assets è una società appartenente a Fidelity Investments che si sta occupando di creare una piattaforma di livello enterprise per la conservazione, la negoziazione ed il supporto di asset digitali. 

Fidelity Investments è una multinazionale statunitense di servizi finanziari, fondata nel 1946 e ad oggi il quarto più grande gestore di fondi comuni e di fondi pensione del mondo, con 2.700 miliardi di dollari gestiti e oltre 1,3 milioni di operazioni eseguite ogni giorno. 

Negli USA Fidelity è considerata una vera e propria istituzione primaria nel panorama finanziario tradizionale e dall’anno scorso ha deciso di occuparsi anche di criptovalute ed asset digitali. 

Venerdì, sul proprio profilo Twitter, Fidelity Digital Assets ha postato un tweet con il quale ha condiviso un articolo di Parker Lewis pubblicato qualche giorno fa sul blog di Unchained Capital intitolato Bitcoin rende obsolete tutte le altre monete

Questo titolo è già abbastanza significativo, se si considera che appartiene ad un articolo condiviso sul profilo Twitter ufficiale di Fidelity Digital Assets, ed anche il commento ufficiale non lascia spazio ad interpretazioni:
“Quello che stiamo leggendo: @parkeralewis discute il ruolo del denaro nella civiltà, in che modo il mondo potrebbe convergere su una moneta unica e perché il bitcoin sarà la valuta che renderà obsolete tutte le altre”. 

Questo ovviamente non vuol dire che Fidelity sposi al 100% l’ipotesi suggerita da Parker Lewis, ma il fatto che abbia deciso di condividerlo sul proprio profilo Twitter ufficiale significa che sta apertamente suggerendo ai suoi follower di leggerlo. 

L’articolo è molto lungo e complesso, ma tra le altre cose Lewis dice che bitcoin è un test, perché il bisogno di denaro da parte delle persone è reale e queste alla fine convergeranno sulla forma di denaro che soddisfa al meglio la funzione di scambio. 

Il fatto è che nessuna altra valuta al mondo potrà mai essere più scarsa di bitcoin e la scarsità agirà come una forza gravitazionale che guiderà l’adozione di massa: se questo accadrà il test sarà superato e bitcoin renderà obsolete tutte le altre monete. 

Lewis inoltre sostiene che ad oggi la maggior parte dei miliardari non sappia ancora bene cosa sia bitcoin, ma alla fine anche costoro finiranno per fare affidamento su di esso. 

Nonostante per ora bitcoin sia volatile, apparentemente lento, difficile da scalare, non comunemente utilizzato per i pagamenti e molto energivoro, questi problemi con il tempo potrebbero risolversi, a partire dalla stabilità del valore, che potrebbe semplicemente emergere con l’adozione di massa. 

Quindi secondo l’autore dell’articolo alla fine tutte le limitazioni attualmente percepite saranno superate in funzione del valore derivato dalla scarsità, unita alla capacità di misurare, dividere e trasferire valore. 

Anzi, Lewis dice che se la valuta A ha un’offerta fissa, e la valuta B no, la valuta A continuerà ad aumentare di valore rispetto alla valuta B, con sempre maggiore potere d’acquisto, mentre invece la valuta B seguirà il percorso opposto. 

Per questo motivo, secondo Fidelity, gli individui opteranno sempre più per A rispetto B, semplicemente per buon senso ed istinto di sopravvivenza.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.