Ethereum: il prezzo in crescita sfiora i 200 dollari
Ethereum: il prezzo in crescita sfiora i 200 dollari
Trading

Ethereum: il prezzo in crescita sfiora i 200 dollari

By Federico Izzi - 3 Feb 2020

Chevron down

Nel fine settimana appena concluso, si è fatta notare Ethereum, con una crescita del prezzo a un passo dai 200 dollari.  

I volumi nella giornata di sabato hanno registrato una contrazione per poi rimanere sulla media dell’ultima settimana nella giornata di domenica, con scambi pari a 100 miliardi di dollari. Ma anche le performance hanno visto oscillare in territorio positivo la maggior parte delle criptovalute. 

Bitcoin, pur rimanendo agganciato a quota 9.400 dollari, è rimasto intorno ai livelli dei giorni scorsi. Con l’apertura dei mercati asiatici rimasti chiusi per una settimana per le festività legate al capodanno cinese, e in particolare dell’indice di Shanghai Composite, si è registrato il balzo in alto delle quotazioni di Bitcoin che sono andate per pochi minuti sopra la soglia dei 9.600 dollari, per poi tornare nuovamente in area 9.300-9.400, range che ha caratterizzato Bitcoin nell’ultima settimana. 

Forti rialzi si sono registrati per Ethereum che dopo oltre tre mesi si è spinta nuovamente sopra i 190 dollari, oramai ad un passo dall’area psicologica dei 200 dollari.

I movimenti di ieri hanno fatto risollevare le quotazioni di Ripple che dopo oltre tre mesi rivede quota 26 centesimi di dollaro. 

coin360 20200203
Fonte: COIN360.com

Dopo i forti balzi di ieri, la giornata di oggi vede registrare una prevalenza di segni rossi. Ciò non deve trarre in inganno perché sono ribassi dovuti a ritracciamenti intraday che portano le quotazioni sotto la parità. 

Osservando la classifica delle prime 10 per capitalizzazione, oggi sono tutte in rosso, non tanto per un ribasso ma anche per prese di beneficio che stanno facendo arretrare le quotazioni. Spiccano tra le big i forti rialzi di Tezos (XTZ) e Iota (IOTA). 

Tezos sfiora il 20%, e con il forte balzo di oggi vede le quotazioni volare sopra i massimi assoluti di sempre sopra i 2 dollari, sfiorando i 2,10 dollari. Questo fa ben sperare per i fan di Tezos, che risale di posizioni dopo aver sofferto a inizio anno. Dopo aver conquistato la 10° posizione a metà dicembre per la prima volta, XTZ era scivolato vicino alla 20° posizione a gennaio. I forti balzi di oggi permettono a Tezos di insidiare l’11° posizione, dove vive un testa a testa con Cardano (ADA) per la 10° posizione. 

Cardano beneficia dei rialzi della scorsa settimana ma oggi arretra dell’1,6%. Iota mette a segno invece un +11% che sommato a quanto sta accumulando da inizio anno spingono verso un rialzo del +100%, un raddoppio delle quotazioni di Iota nel 2020. Iota nelle ultime ore va oltre i 37 centesimi di dollaro che non registrava dallo scorso luglio.

Si fa notare anche Icon (ICX) che oggi sale del 25%. Icon registra ottimi movimenti da due settimane, che le fanno accumulare guadagni del 200% dalle quotazioni di apertura del 2020. 

Si fanno rivedere anche Enjin Coin (ENJ) e Matic Network (MATIC) che salgono del 12%. Rialzo del 12% anche per Seele (SEELE), che era tra i pochi token ad aver registrato un mese di gennaio con saldo negativo. Con il rialzo di oggi Seele cerca di limare le perdite pari al -36% da inizio 2020. 

Il market cap ieri per la prima volta dallo scorso settembre, si riporta sopra i 263 miliardi di dollari. Con la contrazione di oggi scende a ridosso dei 260 miliardi.

XRP 20200203
Grafico XRP by Tradingview

La dominance del Bitcoin arretra poco sopra il 65%, mentre invece guadagna spazio Ethereum che va a un passo dall’8% che non registrava da dicembre scorso. Nonostante i rialzi delle ultime ore, Ripple invece rimane ancorata al 4,2% di dominance.

BTC 20200203
Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC)

Dopo la rottura della trendline dinamica ribassista che congiungeva i massimi decrescenti dallo scorso giugno e passante tra i 9.000 e i 9.100 dollari avvenuta il 28 gennaio, i prezzi di BTC provano a consolidare il rialzo in corso da inizio anno, un balzo del 30%. 

BTC prova a consolidare i prezzi tra i 9.300 e i 9.500 dollari. Se nei prossimi giorni i prezzi di BTC si consolideranno sopra i 9.000-9.200 dollari si aprirà spazio per andare a rivedere i 10.000 dollari. 

In caso contrario con un movimento sotto gli 8.800 dollari annullerebbe i guadagni accumulati ad inizio anno dando un primo segnale di preoccupazione che intaccherebbe il trend rialzista in atto.

ETH 20200203
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH): prezzo in crescita

I rialzi degli ultimi giorni spingono Ethereum a segnare una performance che è superiore a quella di Bitcoin da inizio anno, ETH guadagna infatti il 45% e dà un bel segnale con il ritorno dei prezzi in area 195 dollari. 

Ethereum troverà nuova linfa che attirerà ulteriori acquisti se nei prossimi giorni riuscirà a consolidare i prezzi nella fascia 175-190 dollari. 

In questo caso la rottura dei 200 dollari sarebbe ad un passo e annullerebbe tutto l’ultimo trimestre negativo che ha fatto soffrire i prezzi di ETH impostati al ribasso. ETH ora può giovare di un trend rialzista che sarebbe intaccato solo con un movimento sotto i 155 dollari, livello distante del 20% dall’attuale valore, quindi ETH ha ampio spazio di consolidamento e ampi spazi di manovra per confermarsi regina delle altcoin.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.