Cos’è Bitwala e come funziona questa app?
Cos’è Bitwala e come funziona questa app?
Tool & app

Cos’è Bitwala e come funziona questa app?

By Marco Cavicchioli - 15 Feb 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Cos’è Bitwala? Si tratta di un’azienda che fornisce un conto bancario a cui è associato un exchange per acquistare e vendere bitcoin e ether. 

La società che offre questo servizio è stata creata nell’ottobre 2015 a Berlino, in Germania, da Jörg von Minckwitz, Jan Goslicki e Benjamin P. Jones. 

Inizialmente l’idea era quella di creare un servizio di pagamento globale basato su blockchain, in modo da consentire transazioni più rapide ed economiche, ma in seguito è stato anche aggiunto un exchange per consentire ai propri clienti di acquistare e vendere criptovalute. 

Pertanto, tramite questo servizio è possibile effettuare trasferimenti di denaro SEPA e SWIFT in oltre 20 valute fiat, scambiare moneta fiat in BTC o ETH, ricevere, conservare ed inviare criptovalute grazie al wallet crypto integrato, ed effettuare pagamenti grazie ad una carta di debito Mastercard. 

A partire da dicembre 2018 il servizio di Bitwala è regolamentato secondo le norme europee, risultando essere a tutti gli effetti un conto bancario tedesco con un wallet ed un exchange crypto integrato. 

Per poter usufruire del servizio è necessario per prima cosa creare un proprio account sull’apposito sito, o grazie all’apposita App, registrandosi con tutti i propri dati in modo da poter passare attraverso un processo di verifica dell’identità tramite videochiamata. 

Infatti trattandosi di un vero e proprio conto corrente bancario è necessario seguire le medesime procedure necessarie per aprire un conto bancario online in Germania. 

Una volta terminato il processo di verifica dell’identità è possibile creare un proprio wallet crypto, e memorizzare offline in un luogo sicuro il codice di backup per poterlo ripristinare in caso di evenienza. 

Bitwala, cos’è questo wallet?

Il wallet crypto di Bitwala è non custodian, ovvero è l’utente l’unico a poter avere accesso ai propri fondi ed a poter disporre le transazioni. La società quindi non ha accesso ai wallet degli utenti, pertanto è molto importante memorizzare il codice di backup in un luogo sicuro, perché in sua assenza è impossibile recuperare il wallet in caso di smarrimento, perdita o malfunzionamenti dei dispositivo su cui è installato. 

Terminate queste procedure è possibile iniziare ad effettuare operazioni sia in fiat che in crypto. 

Ovviamente la prima operazione deve essere un deposito, che è possibile effettuare con bonifico SEPA o via circuito SWIFT, direttamente sul conto bancario associato, oppure in BTC o ETH sul wallet crypto.  

Il conto bancario è un tradizionale conto tedesco completo, fornito da SolarisBank AG, con a disposizione tutte le operazioni che è possibile effettuare su un normale conto bancario. 

Inoltre è possibile anche richiedere una carta di debito associata al conto per poter effettuare pagamenti sul circuito Mastercard attingendo in automatico dai fondi depositati sul conto. 

Non appena accreditato il deposito, è possibile iniziare a scambiare valute fiat con criptovalute, o viceversa, grazie all’exchange integrato. 

L’exchange consente un volume di scambio fino a 30.000 € a settimana, con una commissione fissa dell’1% sugli acquisti e sulle vendite di criptovalute. Non vi sono invece costi per i depositi o i prelievi. 

L’apertura del conto bancario è gratuita, e non vi sono nemmeno commissioni sulla carta o spese di gestione dell’account. Inoltre, grazie alla protezione dei depositi in vigore in Germania, il conto è assicurato fino a 100.000 €.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.