Sindacati: in Italia arriva la tessera by blockchain
Sindacati: in Italia arriva la tessera by blockchain
Blockchain

Sindacati: in Italia arriva la tessera by blockchain

By Marco Cavicchioli - 21 Feb 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Il sindacato italiano Fim Cisl ha annunciato l’avvio della fase di sperimentazione della tessera sindacale by blockchain, con la quale inizieranno i test di utilizzo per i primi utenti della nuova piattaforma. 

Si tratta di una tessera digitale tokenizzata, gestibile attraverso app e transazioni su wallet, e basata sulla blockchain di Ethereum. 

Dovrebbe essere il primo esperimento del genere al mondo nel panorama sindacale e si pone come obiettivo quello di assicurare la sottoscrizione univoca della tessera sindacale Fim Cisl, in modo anche da evitare qualsiasi tentativo di attacco alla privacy e di manomissione dei dati personali. 

In questo modo è possibile tenere traccia in modo certificato del numero di iscritti ed avere una base utile per aprire un dialogo diretto e continuativo tra sindacato e tesserati, per scambiare comunicazioni, informazioni e nuovi servizi in modo sicuro e certificato. 

La fase di sperimentazione con gli utenti durerà alcuni mesi ed al termine di essa la Tessera Digitale basata su blockchain verrà presentata ufficialmente al pubblico, così come i dettagli del suo funzionamento e le sue potenzialità.

Il progetto fu lanciato lo scorso anno durante la 15esima assemblea organizzativa del sindacato, ed è stato realizzato in collaborazione con Alkemy SpA nell’ambito del progetto Secure Open Nets del programma Horizon 2020 e con il supporto specialistico delle aziende Geckosoft e Security Pattern. 

L’iniziativa è legata al Manifesto per la Blockchain lanciato nel 2018 dal celebre tecnologo Massimo Chiriatti insieme proprio allo stesso segretario generale Fim Cisl Marco Bentivogli, in cui venivano indicate le potenzialità di questa tecnologia per i sindacati ed il lavoro. 

Nel comunicato ufficiale il sindacato dichiara: 

“Una tecnologia che apre scenari di rappresentanza inediti per il lavoro di oggi e del futuro, dove spazio e tempo cominciano ad essere variabili indipendenti e dove la rappresentanza è sempre più difficile da mettere in campo senza gli strumenti tecnologici adeguati. Per questo serviranno sempre più SmartUnion e sindacalisti in grado di maneggiare tecnologie come smart contract, blockchain, big data ecc. in grado di poter rappresentare al meglio il lavoro futuro. La tessera digitale attraverso la tecnologia blockchain può rappresentare la possibile via per valorizzare “l’umano” dentro i processi produttivi, abilitando le relazioni economico-sociali in maniera sostenibile e la Fim si candida ad essere protagonista dentro questa trasformazione”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.