banner
Steem: un hard fork per espellere Justin Sun
Steem: un hard fork per espellere Justin Sun
Blockchain

Steem: un hard fork per espellere Justin Sun

By Marco Cavicchioli - 18 Mar 2020

Chevron down

Dopo l’acquisto di Steemit da parte di Tron e quindi di Justin Sun, la community di Steem sta valutando delle contromisure per sbarazzarsi del nuovo potente proprietario della sua principale interfaccia. 

Steem è una rete decentralizzata, basata su una blockchain decentralizzata, ma la sua principale interfaccia, Steemit, ora è controllata da Justin Sun e dalla Tron Foundation. 

Questo non va a genio a molti membri della community Steem, tanto che è stato proposto un hard fork per espellere Sun. 

Ieri, infatti, è stata annunciata una nuova blockchain, chiamata Hive, che nascerà il 20 marzo come un hard fork di Steem. 

Pertanto la blockchain di Steem continuerà a funzionare così come sta facendo ora, compresa l’interfaccia Steemit, mentre la nuova blockchain si annuncia come un progetto più decentralizzato, basato su DPOS e non più sullo stake implementato da Steemit Inc., ora di proprietà di Tron. 

I promotori di questo fork sostengono di avere dalla loro parte un folto gruppo di membri della comunità Steem più orientati verso la decentralizzazione, e di voler tornare ai forti valori originali della comunità di Steem. 

Una volta forkato, Hive funzionerà in modo completamente indipendente da Steem, e tutti gli account validi sulla blockchain di Steem riceveranno un airdrop su Hive. A dire il vero, il lancio iniziale di Hive sarà una copia esatta della blockchain di Steem, con alcuni piccoli aggiornamenti, per poi tornare a discutere a livello di community sugli sviluppi futuri.

In altre parole, Hive per ora non sarà altro che uno spinoff di Steem senza il potere dominante di Steemit, e che evolverà in futuro per un percorso proprio.

Resta da capire quanti utenti si uniranno al nuovo progetto, e se questo nel corso del tempo sarà in grado di affermarsi, oppure invece se verrà surclassato dalla coppia Steem/Tron. 

Il fatto è che i social network decentralizzati nascono proprio come alternativa ai social network centralizzati, contro i quali sarebbe difficilissimo competere se non fossero in grado di offrire qualcosa che questi ultimi offrono – ovvero la decentralizzazione. 

Pertanto più questo social si accentra, più perde il suo principale vantaggio competitivo nei confronti dei grandi e potenti social network centralizzati. 

Gli altri social decentralizzati

Un tentativo per certi versi simile è il social network italian Cam.tv, che sfrutta la blockchain di LKSCOIN per migliorare la protezione dei contenuti prodotti dagli utenti e la loro remunerazione. 

È possibile immaginare di sfruttare le nuove tecnologie crypto per creare social network innovativi e differenti rispetto a quelli tradizionali, ma per l’appunto devono avere caratteristiche profondamente diverse rispetto a quelle dei ben più popolari competitor. 

In quest’ottica, più Steem si centralizza, più potrebbe perdere appeal ed a questo punto progetti come Hive avrebbero il potenziale di affermarsi.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.