Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

Novogratz: il futuro di bitcoin dopo il Coronavirus
Novogratz: il futuro di bitcoin dopo il Coronavirus
Blockchain

Novogratz: il futuro di bitcoin dopo il Coronavirus

By Lorenzo Dalvit - 23 Mar 2020

Chevron down

Dopo dieci giorni di paura e delirio, il CEO di Galaxy Digital Michael Novogratz si esprime nuovamente sul futuro di bitcoin e sul suo prezzo.

La volatilità di BTC, secondo la sua esperienza, continuerà ad essere importante nei prossimi mesi. In aggiunta a questa osservazione, Novogratz fa intendere che Bitcoin sia stato inventato proprio come risposta ad eventi come quello in cui siamo incappati. 

Difficile intendere precisamente a quali eventi si riferisca, certamente si può imputare all’arrivo del COVID19 e di tutto ciò che ha comportato. 

Possiamo immaginare alcune ipotesi:

  • Crash del sistema finanziario tradizionale;
  • Sfiducia nelle politiche monetarie degli stati;
  • Necessità di una moneta elettronica globale transfrontaliera libera e indipendentemente dalle banche centrali;
  • Speculazione sulla fragilità del sistema finanziario con ricerca del cosiddetto safe haven;
  • Trasparenza sulle operazioni finanziarie legate al QE.

Le azioni messe in campo dalle banche centrali, in accordo con le sinergie promesse dai governi relative alle politiche fiscali, sono un modello emergenziale che produce vantaggi solo nel breve termine. Gioco forza se fossero positive anche nel lungo, sarebbero state adottate in precedenza.

Le ricadute negative nel lungo periodo pesano su tutta la società che partecipa all’economia e utilizza gli strumenti ad essa collegata.

Fiducia e sfiducia diventano l’unità di misura del termometro con il quale la narrativa di chi investe o detiene bitcoin nel lungo periodo, misura le febbre del mercato.

Il grande shock della settimana scorsa e il successivo cashout sui mercati tradizionali seguito dal crollo della capitalizzazione delle criptovalute ha spaventato lo stesso Michael Novogratz, la cui preoccupazione era palpabile: 

E’ ormai chiaro che la partita si giochi sul campo della fiducia, ma qualcosa non torna. 

Lo stesso Novogratz, durante un’intervista a cura del noto sostenitore di Bitcoin Anthony Pompliano, ha spiegato di essere nettamente a favore dell’aiuto messo in atto dalla Fed attraverso un aumento massivo della liquidità a favore dell’economia.

Se da una parte si promuove una narrativa per la quale la moneta deve essere svincolata dall’intermediazione delle banche e della politica, dall’altra, nei momenti di crisi sistemica, è fondamentale attuare politiche monetarie salvifiche.

Modelli apparentemente inconciliabili, ma questa è la grande novità portata dal Coronavirus: non si era mai palesata la necessità di aiutare le economie per uno stop inaspettato delle attività che non sia causato dai problemi del sistema economico stesso.

Novogratz, oramai, come da sua stessa ammissione durante l’intervista, si ritiene un hodler di lungo periodo. Considera la risposta di bitcoin poco entusiasmante durante questa fase, ma è certo che la tecnologia continuerà a crescere. 

E’ in questo passaggio che menziona Ethereum sottolineando che, al di là dell’apprezzamento dei token ad esso riferito, il suo ecosistema sta crescendo e tecnologicamente questo è un bene. 

Avatar
Lorenzo Dalvit

Educatore appassionato di Blockchain, esperto di vendite e marketing, social community manager, direttore artistico, musicista, amante dei paradigmi dirompenti e della vita. Le mie competenze riguardano l'interazione e la connessione umana

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.