banner
Dal World Economic Forum un toolkit per usare la blockchain
Dal World Economic Forum un toolkit per usare la blockchain
Blockchain

Dal World Economic Forum un toolkit per usare la blockchain

By Eleonora Spagnolo - 28 Apr 2020

Chevron down

Il World Economic Forum ha pubblicato un report e un toolkit su come la blockchain potrà servire a uscire dall’emergenza legata al Coronavirus in particolare per quel che riguarda le catene di approvvigionamento. 

Redesigning Trust: Blockchain Deployment Toolkit”, questo il titolo del documento che è un vero e proprio manuale di istruzioni sulla blockchain. 

Questo kit nasce proprio per aiutare le organizzazioni a sviluppare e impiegare soluzioni blockchain, dopo aver visto e analizzato progetti reali e casi d’uso. Le organizzazioni che ne usufruiranno avranno a disposizione consigli per implementare le cosiddette “best practice” aggirando eventuali ostacoli.

Il toolkit è il termine di un anno do lavoro che ha coinvolto più di 100 attori. In totale sono state coinvolte 80 aziende, vengono descritti 40 casi d’uso, 20 entità governative, divisi in 50 stati sparsi nei sei continenti. 

Il Blockchain Deployment Toolkit del World Economic Forum

Al suo interno il toolkit è diviso in 3 sezioni che comprendono in totale 14 moduli (oltre all’introduzione):

  • Ecosistema
  • Formazione
  • Governance
  • Identità digitale
  • Interoperabilità
  • Struttura pubblico/privata
  • Protezione dei dati
  • Integrità dei dati
  • Gestione dei dati personali
  • Cybersecurity
  • Questioni legali e di regolamentazione
  • Tasse
  • Report finanziari e controlli
  • Fattori di rischio

Nella sua premessa il report sottolinea come la tecnologia blockchain può essere particolarmente utile in questa fase in cui l’emergenza Coronavirus ha aumentato la necessità di una supply chain che sia seria ed affidabile. 

La pandemia ha fatto comprendere quanto possa essere necessario per le aziende ed i governi essere certi dell’integrità e della provenienza non solo dei prodotti farmaceutici e dei dispositivi medici, ma anche del cibo e dei beni diretti ad industrie e consumatori. 

Tuttavia l’implementazione di questa nuova tecnologia può causare apprensione per chi non è familiare con essa. 

Per questo i moduli del toolkit esplorano gli ambiti anche più delicati come quello della cybersicurezza e dei dati personali. 

Ha detto Nadia Hewett, Blockchain and Digital Currency Project Lead, World Economic Forum USA:

“Il kit di strumenti per l’implementazione della blockchain è essenziale per la progettazione di soluzioni che funzionano per una moltitudine di attori, compresi quelli più piccoli che potrebbero non avere accesso alle risorse necessarie per sbloccare il valore della tecnologia blockchain. Per questo motivo, il toolkit è in grado di livellare il campo di gioco per le piccole e medie imprese. Ci sono molte lezioni da imparare dall’attuale pandemia e questo toolkit è un punto di partenza per migliorare la preparazione a lungo termine alla pandemia e accelerare una ripresa economica guidata dalla cooperazione tra pubblico e privato” 

Il toolkit è stato sviluppato dal World Economic Forum insieme al Fourth Industrial Revolution Network Fellows di Hitachi, Deloitte e Saudi Aramco. Hanno contribuito, tra gli altri: Centre for the Fourth Industrial Revolution UAE, Port of Los Angeles, Latham & Watkins, Cardiff Business School, University of Berkeley, Tech Mahindra, Maersk Angola, World Bank, Inter-American Development Bank, World Food Program. 

Con questo progetto il World Economic Forum testimonia ancora una volta il suo interesse per la blockchain. Solo poche settimane fa infatti la blockchain veniva proposta come soluzione per garantire la riservatezza dei dati ed avere informazioni chiare e certificate sui prodotti. 

Il toolkit è la dimostrazione pratica di come tutto questo possa realizzarsi all’interno della supply chain.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.