Bitcoin Storm e lo scam con Fabio Fazio
Bitcoin Storm e lo scam con Fabio Fazio
Sicurezza

Bitcoin Storm e lo scam con Fabio Fazio

By Marco Cavicchioli - 6 Mag 2020

Chevron down

In questi giorni stanno circolando molti scam come Bitcoin Storm e anche fake che coinvolgono personaggi noti come Fabio Fazio e fantomatici software di trading di bitcoin.

Queste bufale sono costruite su un modello purtroppo ormai ben collaudato, ovvero quello di notizie apparentemente pubblicate su testate note ma piene solo di menzogne. 

Le due menzogne principali, che dovrebbero servire a convincere gli ingenui lettori di fatto a regalare i loro soldi ai truffatori, riguardano da un lato un personaggio noto che starebbe guadagnando molto denaro e dall’altro lato un presunto software di trading automatico di criptovalute. 

Fabio Fazio e Bitcoin

Nel caso specifico, Fabio Fazio, noto conduttore televisivo del programma di Rai Due, Che Tempo che Fa, è stato coinvolto a sua insaputa in questa falsa notizia secondo cui avrebbe avrebbe investito in vari sistemi basati su trading di bitcoin e lo avrebbe rivelato in TV perché grazie ad essi starebbe guadagnando molto. 

Ciò che viene riportato nella notizia è falso. Infatti, non solo è totalmente privo di conferme, ma è anche sicuramente falso che abbia dichiarato qualcosa del genere. 

D’altronde è solo l’ennesimo personaggio noto di una lunghissima lista di VIP coinvolti a loro insaputa in queste fake news, che hanno come unico scopo quello di promuovere la truffa del software di trading automatico di criptovalute che consentirebbe di guadagnare molto, in poco tempo, senza rischi e senza sforzo. 

Bitcoin Storm

Una di queste piattaforme che ultimamente vengono pubblicizzate è Bitcoin Storm ed è facilissimo accorgersi che si tratta di una truffa. 

Infatti, sullo stesso loro sito ufficiale si leggono delle evidenti menzogne, che rendono immediatamente palese che stanno mentendo. 

Quando qualcuno chiede del denaro promettendo guadagni futuri, si tratta quasi sempre di una truffa o comunque di qualcosa da cui è meglio stare alla larga. 

 

Inoltre, per poter proporre investimenti finanziari che promettono guadagni ad investitori non professionali è necessaria l’autorizzazione dell’autorità pubblica competente in materia di investimenti, ed offerte come quella di Bitcoin Storm non ce l’hanno. Operano pertanto in modo illecito, e questo costituirebbe da solo un buon motivo per evitarle. 

La prima evidente menzogna riportata sul sito di Bitcoin Storm è che sarebbe stato messo al primo posto nella categoria dei software di trading della US Trading Association. 

In realtà, la US Trading Association non esiste, pertanto non esiste nemmeno la classifica a cui fa riferimento questa dichiarazione, evidentemente falsa. 

Un’altra menzogna è quella relativa al fatto che il potenziale di profitto sarebbe illimitato ed influenzato solamente dalla quantità di capitale investito. 

Altre menzogne pubblicate palesemente sul loro sito riguardano Bitcoin. 

Scrivono ad esempio che Bitcoin è stato introdotto nei mercati finanziari nel 2009, mentre invece sugli exchange non comparve prima della metà del 2010. 

Poi dichiarano che ogni bitcoin è fondamentalmente un file di computer che viene archiviato in un “portafoglio digitale”, mentre invece è una transazione contabile su un registro distribuito costituito da un file, la blockchain, che risiede fisicamente su decine di migliaia di nodi in tutto il mondo. 

Pertanto non solo è evidente che questo sito racconti falsità sia su Bitcoin che sullo stesso software che propone, ma addirittura opera in modo illecito senza le necessarie autorizzazione. 

Purtroppo di truffe simili, o addirittura pressochè identiche, ce ne sono moltissime ed a quanto pare sembra che funzionino, visto che ne nascono di nuove in continuazione.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.