Adam Back: bitcoin a 300.000$ in cinque anni
Adam Back: bitcoin a 300.000$ in cinque anni
Bitcoin

Adam Back: bitcoin a 300.000$ in cinque anni

By Marco Cavicchioli - 3 Giu 2020

Chevron down

Durante una recente intervista rilasciata a Bloomberg, il  CEO di Blockstream Adam Back ha affermato che bitcoin potrebbe raggiungere i 300.000$ di valore entro cinque anni. 

In realtà, l’intervista era concentrata soprattutto sull’ipotesi che Black sia in realtà Satoshi Nakamoto, ma il CEO di Blockstream ha smentito nuovamente questa ipotesi dicendo che in realtà sarebbe meglio che il creatore di Bitcoin rimanesse un mistero.

Back infatti è un crittografo britannico con un dottorato in informatica e negli anni ’90 inventò Hashcash, sistema poi utilizzato anche per il mining di Bitcoin. Inoltre, risulta essere anche la prima persona in assoluto contattata online da Satoshi nel 2008, proprio per chiedere di Hashcash. 

Nello smentire l’ipotesi di essere Satoshi, Black ha commentato dicendo: 

“È generalmente considerato che sia meglio a questo punto che il fondatore di Bitcoin non sia noto, perché molte persone hanno una mentalità gerarchica. Se leggi di una tecnologia, cerchi di capire chi è il CEO di un’azienda e le persone vogliono fare domande. Poiché Bitcoin è più simile a un oro digitale, non vorresti che l’oro avesse un fondatore. Per Bitcoin mantenere la percezione di essere una commodity, e penso che sia una cosa molto buona che Satoshi resti fuori dai riflettori”. 

Black ha anche confermato che mina bitcoin personalmente e che non vende i BTC che incassa minando. 

Infatti, a tal proposito ha ipotizzato che il prezzo di bitcoin potrebbe salire a 300.000 $ entro cinque anni e questo senza nemmeno che ci sia strettamente bisogno dell’adozione da parte degli investitori istituzionali. 

Secondo Black potrebbe essere sufficiente l’adozione da parte degli investitori retail, che sono stati i veri responsabili del successo finanziario di bitcoin da quando è nato e che continueranno a mostrare il loro supporto mentre le istituzioni invece rimarranno caute. 

Il motivo di tale successo secondo Black sarà dovuto al mantenimento del valore di questo asset in futuro, mentre l’enorme quantità di denaro fiat che viene continuamente creata produrrà inflazione. 

“Sta inducendo le persone a pensare al valore del denaro e alla ricerca di modi per preservarlo. Siamo in uno scenario difficile per ottenere rendimenti”.

Secondo Black gli investitori istituzionali stanno ancora ampiamente fraintendendo Bitcoin, citando come esempio la recente presa di posizione di Goldman Sachs che lo ha definito un investimento non adatto per i loro clienti. 

Anzi quel rapporto avrebbe mostrato chiaramente l’esistenza di alcuni equivoci riguardo la scarsità digitale, indicando che sia ancora presto per immaginare l’adozione da parte degli investitori istituzionali. 

Questo, secondo Black, implicherebbe un significativo potenziale margine di crescita per il prezzo e l’adozione sul mercato.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.