In cosa consistono i blocchi della blockchain
In cosa consistono i blocchi della blockchain
Blockchain

In cosa consistono i blocchi della blockchain

By Marco Cavicchioli - 15 Giu 2020

Chevron down

La blockchain è una catena di blocchi, ma in cosa consistono i blocchi in essa concatenati? 

Ad esempio fino ad oggi sono stati minati più di 630.000 blocchi in poco più di 11 anni sulla blockchain di Bitcoin, ma cosa sono? 

I blocchi sono pacchetti di dati contrassegnati da uno specifico codice, detto hash, che consente a chiunque di verificarne l’autenticità. 

Infatti, una volta trovato questo hash, il blocco viene aggiunto alla blockchain e visto che sono tutti dati pubblici, chiunque può scaricare il pacchetto dei dati inclusi nel blocco e verificarne la correttezza dell’hash. 

Inoltre, questi blocchi sono concatenati perchè nel pacchetto di dati di ogni blocco è incluso l’hash del blocco precedente. Il fatto è che è sufficiente cambiare anche solo un singolo dato per far sì che l’hash cambi, pertanto una volta creato un blocco con relativo hash, non può più essere modificato (altrimenti il suo hash risulterebbe scorretto). 

Questo significa che, se qualcuno volesse modificare un blocco, dovrebbe poi modificare anche tutti quelli seguenti e calcolarne l’hash. 

Il calcolo dell’hash è un’attività molto onerosa, pertanto non risulta conveniente cercare di modifica blocchi già confermati con il relativo hash. 

Per intenderci: l’attività di convalida dei blocchi tramite il calcolo dell’hash è il cosiddetto mining. 

Ma cosa contengono i pacchetti dati di cui sono composti i blocchi, oltre all’hash del blocco precedente? Contengono le transazioni. 

Infatti, una transazione su blockchain per essere considerata valida deve essere inclusa in un blocco minato, ovvero con un hash corretto e verificabile, e con al suo interno l’hash del blocco precedente. 

Quindi il mining di un blocco significa anche, oltra alla convalida del blocco stesso, la conferma della correttezza di tutte le transazioni in esso inserite. 

Visto che ognuna di queste transazioni contiene la firma verificabile dell’indirizzo pubblico da cui è stata generata, la possibilità di verifica pubblica della correttezza sia del blocco che di tutte le transazioni in esso inserite rende la blockchain un registro di elevatissima affidabilità. 

In particolare la blockchain di Bitcoin prevede blocchi che contengano al loro interno un pacchetto di dati non superiore a 1MB, oltre a quelli che si possono aggiungere grazie al protocollo SegWit

In questo MegaByte non ci sta un numero particolarmente elevato di transazioni: tra 2.500 e 3.000. 

Ciò significa che in genere un singolo blocco della blockchain di Bitcoin contiene al massimo 3.000 transazioni. Visto che ne viene minato uno ogni 10 minuti, significa che possono essere confermate solo al massimo 3.000 transazioni di BTC ogni 10 minuti. 

I blocchi di Bitcoin però contengono anche una transazione speciale, la cosiddetta coinbase. È la transazione che aggiunge il miner, e che gli consente di creare nuovi BTC dal nulla come ricompensa per essere riuscito a minare il blocco. 

In questo momento il protocollo Bitcoin consente al miner che riesce a minare un blocco di aggiungere una transazione di coinbase di 6,25 BTC, e questo premio ogni circa 4 anni dimezza (tramite il cosiddetto halving). 

Infine va detto che le transazioni sono a loro volta dei pacchetti di dati, che non contengono solamente informazioni sulla transazione stessa, come indirizzo del mittente, indirizzo del destinatario, importo in BTC, e firma del mittente. 

Possono contenere anche altri dati, come hash o stringhe di testo. Ad esempio è noto che nel primo blocco minato da Satoshi Nakamoto il 3 gennaio 2009, il cosiddetto Genesis Block, lo stesso Satoshi aggiunge la seguente stringa di testo:

“The Times 03/Jan/2009 Chancellor on brink of second bailout for banks”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.