banner
A Lugano si prenota via app usando la blockchain
A Lugano si prenota via app usando la blockchain
Blockchain

A Lugano si prenota via app usando la blockchain

By Marco Cavicchioli - 18 Giu 2020

Chevron down

La città di Lugano ha annunciato il lancio di una nuova app per prenotare l’accesso in sicurezza agli spazi pubblici ed agli eventi in città. La app, Prenota Lugano, userà anche la blockchain.

A causa dell’emergenza sanitaria dovuta a COVID-19, infatti, c’era il rischio di dover tenere chiuse ancora per molto le strutture pubbliche, ma la città ha deciso invece di garantirne l’accesso in sicurezza sfruttando soluzioni digitali tecnologiche, unitamente alla professionalità delle imprese del territorio. 

Ed ecco così che è nata Prenota Lugano, disponibile sul sito web prenota.lugano.ch, che consente con facilità la prenotazione dell’accesso ai lidi ed alle strutture balneari, ai musei ed agli eventi programmati da giugno a settembre dal Dicastero Cultura, Sport, Eventi. 

A breve verrà rilasciata anche l’app per iOS e Android. 

La piattaforma consente al tempo stesso la riapertura delle strutture pubbliche e l’accesso in sicurezza per i cittadini ed i turisti.

La nuova piattaforma, unica nel suo genere, è stata realizzata a tempo di record da un team interdisciplinare con l’obiettivo di rispondere alle necessità del Dicastero Cultura, Sport, Eventi per l’ottemperamento alle regole di comportamento e di gestione degli assembramenti decise dal Consiglio Federale.

Per prima cosa Prenota Lugano consente una facile lettura delle offerte prenotabili quotidianamente, ma poi consente anche un accesso controllato e sicuro ad esempio agli stabilimenti balneari della città ed alle esposizioni previste al Museo delle Culture, al LAC ed agli eventi su prenotazione programmati per il LongLake Festival 2020. 

In questo modo cittadini e turisti potranno verificare in tempo reale il grado di occupazione delle strutture e degli eventi comunali, prenotando il proprio ingresso in una data ed a un orario prestabilito, senza rischiare inutili viaggi a vuoto o lunghe attese a causa delle restrizioni d’ingresso imposte dalle regole sanitarie e cantonali. 

Potranno anche accedere alle strutture pubbliche senza alcun tipo di contatto fisico, ovvero in modalità contactless.

La prenotazione dei servizi online eviterà di dover portare carte di credito o contante con sé, consentirà di accedere alla disponibilità dei servizi direttamente da casa, rispettando le normative vigenti e conoscendo in anticipo le disponibilità delle diverse strutture.

L’obiettivo della Città di Lugano è anche quello di avviare un processo di innovazione tecnologica per mettere a disposizione dei cittadini e dei turisti presenti sul territorio nuove soluzioni innovative.

Tra le aziende coinvolte nello sviluppo della piattaforma c’è anche Luxochain SA, che ha realizzato l’app e che normalmente si occupa di creare di certificati digitali di autenticità registrati su blockchain. 

A partire dal mese di luglio sarà rilasciato un primo aggiornamento della piattaforma Prenota Lugano che integrerà per l’appunto anche funzionalità basate su blockchain, grazie all’aggiunta di un sistema di loyalties per gli utenti. 

Il CEO Luxochain SA. Davide Baldi, ha dichiarato: 

“Siamo felici di partecipare a questa strategica iniziativa e di poter contribuire alla realizzazione degli obiettivi della città, di tutelare la sicurezza dei cittadini e contemporaneamente approcciare l’innovazione tecnologica, portando Lugano ad essere sempre più all’avanguardia nel novero delle Smart City internazionali”. 

Al progetto ha partecipato anche l’associazione Swiss Blockchain Consortium di cui anche The Cryptonomist fa parte. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.