banner
Come listare un token su Uniswap
Come listare un token su Uniswap
Exchange

Come listare un token su Uniswap

By Alfredo de Candia - 1 Lug 2020

Chevron down

È possibile listare un nuovo token sull’exchange decentralizzato di Uniswap

Un aspetto importante di ogni token è quello di poterlo scambiare, comprare e vendere per altre crypto, ma la maggior parte delle soluzioni prevedono necessariamente di passare da un exchange centralizzato che richiede spesso un costo di listing importante per i nuovi token.

Per sopperire a questo vengono in nostro aiuto gli exchange decentralizzati che permettono in maniera autonoma di poter listare un nuovo token.

In questa guida capiremo come listare un token sulla blockchain di Ethereum (ETH), che avremo precedentemente creato, sfruttando Uniswap.

Prima di poter fare il listing su Uniswap dobbiamo preparare tutto il necessario:

  • Un wallet che supporti la blockchain di Ethereum (ETH). È consigliabile MetaMask perché si può connettere con Uniswap;
  • ETH per coprire i costi di fee della rete e la liquidità che vorremo fornire al nostro token;
  • L’indirizzo del nostro token, che potremo recuperare da un block explorer.

Il primo passo da effettuare è quello di sbloccare il nostro wallet, usando MetaMask, e collegarci alla piattaforma Uniswap.

Successivamente dovremo navigare nel menù “Pool” e cliccare il pulsante “+ Create Pool”.

In questa schermata bisogna prima scegliere il token complementare per fornire liquidità, nel nostro caso ETH, mentre nella selezione del token dovremo incollare l’indirizzo del token e poi premere il pulsante “Create Pool”.

A questo punto non ci resta che fornire un nostro controvalore al token, quindi decidere per ogni ETH quanti token è possibile recuperare. 

Il valore è in questo momento totalmente arbitrario, quindi in teoria potremo anche decidere di far valere 1 nostro token 1 dollaro, e poi approvare l’operazione cliccando sul pulsante “Approve (nome del token)”.

Adesso dovremo confermare la transazione con il nostro wallet, pagando una fee di circa $0,40.

Poi non resta che creare la pool e quindi premere sul pulsante “Supply” e confermare la transazione con i parametri che avevamo inserito precedentemente.

Anche in questo caso dovremo confermare la transazione dal nostro wallet, il costo sia per gli ETH per la liquidità sia il costo della fee, risulta essere circa 0,2 ETH in totale.

Infine basterà andare nella sezione “Swap” di Uniswap, incollare il contratto del nostro token e iniziare a scambiarlo.

Nel nostro caso abbiamo fissato il valore di 1 CRYPP a 1 ETH. 

Questa invece è la transazione relativa alla creazione della pool e possiamo vedere così l’interazione tra il protocollo di Uniswap e la quantità di Wrapped Ethereum (WETH) e del nostro token (CRYPP) a quanto ammonta.

 

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.