Solana: la blockchain per app e marketplace
Solana: la blockchain per app e marketplace
Blockchain

Solana: la blockchain per app e marketplace

By Marco Cavicchioli - 2 Ago 2020

Chevron down

Solana è un progetto che sta costruendo una blockchain app e marketplace veloci, sicuri, scalabili e decentralizzati.

Si tratta di una blockchain ad alta velocità che attualmente supporta tra le 50.000 e le 65.000 transazioni al secondo, con latenza di soli 400 millisecondi (0,4 secondi) senza tuttavia utilizzare soluzioni complesse come sharding o layer di secondo livello. 

La token sale di SOL si è conclusa a marzo 2020 ed ha raccolto 25,6 milioni di dollari, ovvero molto di più dei 5,3 milioni fissati come obiettivo minimo. 

L’obiettivo di questo progetto è quello di rendere possibile la realizzazione di un’intera nuova classe di applicazioni performanti, facilitando l’adozione della tecnologia blockchain su larga scala. 

Il progetto è stato fondato da alcuni ex ingegneri Qualcomm, Intel e Dropbox alla fine del 2017, ed è basato su Proof-of-Stake a catena singola per fornire scalabilità senza sacrificare il decentramento o la sicurezza.

Blockchain Solana, l’algoritmo PoH e il token SOL

La particolare soluzione adottata per lo scaling è la cosiddetta Proof-of-History (PoH), ovvero un orologio decentralizzato realizzato appositamente per risolvere il problema della misura del tempo nelle reti distribuite, in cui non esiste un’unica fonte affidabile per l’orario.

Utilizzando delle funzioni di ritardo verificabili, PoH consente ai nodi di generare localmente timestamp eseguendo calcoli SHA256, ed eliminando la necessità di trasmissioni di timestamp attraverso la rete. Così si migliora l’efficienza complessiva della rete rendendola anche molto più veloce ed economica.

Infatti, i costi di commissione sulle transazioni possono essere bassissimi, nell’ordine di 0,01 millesimi di dollaro per transazione. 

Il token SOL, emesso sulla blockchain nativa di Solana, ha esordito sui mercati crypto ad inizio aprile, ovvero poco dopo la conclusione della token sale. 

Il prezzo nei primi giorni è sceso, da 1,1$ a 0,5$, ma poi è rimasto stabile fino a metà giugno. 

Da allora ha iniziato a crescere, riportandosi poco sotto 1$ a fine giugno, per poi ritracciare fin sotto 0,7$ ed inizio luglio, ed iniziare poi una netta risalita che lo ha prima riportato sopra 1$ a metà luglio, per poi salire ancora fino a toccare un massimo superiore ai 2$ il 29 luglio. 

Il progetto è ancora giovane, ma la blockchain di Solana risulta essere già attiva, nonostante la token sale sia terminata solamente da poco più di quattro mesi. 

Ad oggi risultano essere stati già convalidati oltre 24 milioni e mezzo di blocchi da 130 validatori, con più di 1,8 miliardi di transazioni. 

 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.