banner
Bitcoin: torna la volatilità e aumentano i volumi
Bitcoin: torna la volatilità e aumentano i volumi
Trading

Bitcoin: torna la volatilità e aumentano i volumi

By Federico Izzi - 4 Ago 2020

Chevron down

Dai primi segnali di risveglio arrivati nelle scorse settimane da alcune altcoin, la maggior parte posizionate oltre la 20a posizione tra le maggiori capitalizzate, le ultime 72 ore registrano il ritorno di volumi e volatilità anche per le prime tre: Bitcoin, Ethereum e Ripple.

Quest’ultima, grazie ai rialzi degli ultimi giorni, riconquista il podio dopo averlo ceduto a Tether per oltre 2 mesi.

Agosto ha risvegliato i sensi addormentati che, dalla fine di maggio agli ultimi giorni di luglio, hanno caratterizzato le strette oscillazioni, a volte anche microscopiche, di Bitcoin e delle principali altcoin, facendo crollare la volatilità giornaliera su base mensile e bimestrale ai livelli più bassi degli ultimi anni. 

Da domenica, invece, la volatilità è aumentata con escursioni dei prezzi che in pochi minuti hanno visto ballare le quotazioni tra segni negativi e positivi a doppia cifra e questo ha risvegliato gli scambi con picchi di volumi che non si registravano dallo scorso maggio. 

Con la frenata ai rally che hanno caratterizzato l’ultimo weekend iniziano a manifestarsi i primi segnali di consolidamento. 

coin360 20200804
Fonte: COIN360.com

In generale si registra anche oggi la prevalenza dei segni positivi: delle prime 25 capitalizzate solo Crypto.com (CRO) con -2,5% e Zcash (ZEC) con -1% sono in ribasso.

Il market cap rimane oltre i 345 miliardi di dollari, i livelli più alti degli ultimi 12 mesi. 

In calo è però la dominance di Bitcoin al 60%, il livello più basso dal giugno 2019, mentre le altcoin riconquistano i livelli di capitalizzazione (>$136 miliardi) dello scorso fine giugno 2019, con Ethereum ad un passo dal 13% di dominance, come succedeva nel settembre del 2018.

XRP 20200804
Grafico XRP by Tradingview

Anche Ripple tira la testa fuori dalle palude degli ultimi mesi riconquistando il 4%, livello abbandonato lo scorso metà aprile.

Il token The Midas Touch Gold (TMTG), con un rally di oltre il 35%, conquista il podio dei migliori rialzi delle ultime 24 ore, seguito da MCO anche oggi in salita di oltre il 30% che continua a beneficiare dell’unione con il token del progetto Crypto.com (CRO), distaccando REN e Chainlink (LINK) entrambe mettono a segno un +15%. 

Dalla parte opposta, la peggiore di oggi è Ampleforth (AMPL) in caduta di oltre il 15% e rimane ancora sotto attacco speculativo in netta controtendenza con il mercato (dai top del 12 luglio il suo valore ha perso oltre il 70%). 

A distanza Celsius (CEL) -7% e Aave (LEND) che, nonostante i ribassi odierni (-4,5%), continua a dimostrare di voler consolidare i rialzi degli ultimi due mesi con prezzi vicini ai massimi degli ultimi due anni registrati lo scorso metà luglio.

Ancora record per la DeFi

I progetti dell’ecosistema DeFi continuano ad attirare capitali stabilendo un nuovo record con oltre $4,3 miliardi di liquidità bloccata. 

DeFiPulse 20200804

Notevole il contributo di Ethereum come principale collaterale utilizzato che ieri ha stabilito il record di oltre 4,3 milioni di ETH bloccati sulle varie dApp. La leadership rimane di Maker con oltre il 30% di quota di mercato, seguita da Compound e Synthetix. 

Quest’ultima nelle ultime ore prova a staccarsi da Aave dal testa-a-testa del terzo gradino del podio.   

BTC 20200804
Grafico Bitcoin by Tradingview

I volumi aumentano su Bitcoin

Placata l’euforia del fine settimana che ha visto i prezzi di Bitcoin con il cambio in dollari riportarsi sopra i 12.000 dollari, livello abbandonato esattamente nell’agosto 2019, da 48 ore le oscillazioni sono attirate intorno a 11.000 dollari. 

Sono questi i livelli che da ieri registrano un elevato scambio di derivati in opzioni Call a protezione di ulteriori allunghi al rialzo. Dopo diversi giorni di netta prevalenza delle opzioni Put, da ieri il volume delle opzioni Call supera quello delle posizioni Put aperte. 

Questo porta a riflettere su possibili ritracciamenti dei prezzi nei prossimi giorni. L’allarme che verrebbe annullato con prezzi sopra i 12.500 dollari.

I prezzi BTC con il cambio in euro, continuano a battagliare attorno ai 9.500 evidenziando, al momento, un pericoloso triplo massimo di lungo periodo. 

Se il tentativo di rottura avvenuto due volte nel corso della scorsa settimana, dovesse confermare le prese di beneficio in ottica di medio periodo, si potrebbe aprire spazi per ritestare prima gli 8.800 e poi gli 8.000 euro.

ETH 20200804
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Si sta dimostrando tonica la tenuta dei prezzi della regina delle altcoin. Dopo l’allungo di domenica oltre i 410 dollari, il livello più alto degli ultimi due anni, i prezzi stanno tentando di consolidare la tenuta dei 390 dollari. 

La corsa, che dai livelli di metà luglio registra una salita di circa l’80%, sembra arrivata ad una pausa di riflessione necessaria per valutare la salute degli ultimi rialzi. 

In queste ore gli operatori professionisti stanno nuovamente ricostruendo le barriere di protezione al rialzo posizionando le prime resistenze tra 410 e 430 dollari, mentre al ribasso rimangono pericoli spazi senza nessuna difesa sino a 230 dollari. In queste fasi è necessario mantenere vigile l’attenzione.    

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.