Lanciato il primo gioco sulla blockchain di Litecoin
Lanciato il primo gioco sulla blockchain di Litecoin
Blockchain

Lanciato il primo gioco sulla blockchain di Litecoin

By Alfredo de Candia - 5 Ago 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri il team del gioco LiteBringer, Tibia, che opera dal 1997, ha comunicato di aver lanciato il proprio gioco sulla mainnet di Litecoin, diventando di fatto il primo gioco che interagisce direttamente con questa blockchain.

Ciò significa che si potranno guadagnare anche Litecoin giocando con esso.

Parliamo di un gioco del genere RPG (Role Play Game) con la possibilità di personalizzare i diversi personaggi con armi, armature e così via. Questo vuol dire che nel gioco esiste un marketplace dove comprare e vendere gli oggetti.

LiteBringer, come funziona il gioco sulla blockchain di Litecoin

La particolarità di questo gioco è che integra al 100% la blockchain di Litecoin, quindi non ci sono server, e tutte le operazioni vengono registrate direttamente sulla blockchain, azzerando il rischio di errori o che qualcuno possa barare.

Ovviamente con un gioco di questo livello e tecnologia è inevitabile che i costi siano alti, dato che le transazioni vengono registrate sulla blockchain e quindi comportano un costo di fee.

Per incentivare l’uso del gioco si è deciso di integrare un faucet così da eliminare la barriera di ingresso per coloro che non hanno Litecoin (LTC) e rendere fluida l’esperienza di gioco.

Il gioco si basa su un sistema di revenue mensile per ogni personaggio e questo viene fissato nel prezzo di 1 euro per ogni carattere che utilizzeremo.

Questo garantisce al team di mandare avanti il progetto. Tuttavia il prezzo potrebbe cambiare seguendo l’andamento del mercato.

Il massimo di gestione sono 4 personaggi, quindi 4 euro al mese, ma se consideriamo che l’utente può vendere i suoi asset allora riuscirebbe tranquillamente a coprire il costo dell’abbonamento.

Questo è solo il primo passo per una mass adoption della blockchain nel settore del gaming dato che non solo ci si intrattiene con un buon prodotto, in questo caso con una grafica interessante e non minimalista, ma oltre a giocare si guadagnano crypto.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.