Bitfinex temporaneamente offline
Bitfinex temporaneamente offline
Criptovalute

Bitfinex temporaneamente offline

By Marco Cavicchioli - 13 Ago 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Il trading sull’exchange Bitfinex è andato temporaneamente offline. 

L’annuncio è stato dato ieri su Twitter, alle 22:24 CEST, quando Bitfinex ha scritto: 

“Stiamo indagando su problemi con le prestazioni ridotte della piattaforma e abbiamo temporaneamente interrotto il trading. 

Terremo tutti aggiornati qui quando ne sapremo di più. 

Ci scusiamo per l’inconveniente”. 

Un’ora dopo la società ha fatto sapere che la causa del problema era stata individuata, ed erano già in corso le operazioni per ripristinare le attività di trading.

Alle 2:58 CEST di questa mattina hanno poi fatto sapere che l’intervento stava per concludersi, e che la piattaforma sarebbe tornata online a breve in modalità di sola visualizzazione, con la possibilità di annullare gli ordini aperti. 

Alle 3:44 CEST hanno comunicato che la piattaforma di trading era di nuovo online completamente operativa. 

Il problema non ha riguardato i fondi degli utenti depositati sui wallet della piattaforma. 

Perché Bitfinex è andato offline

In seguito il CTO della società, Paolo Ardoino, ha twittato

“Poche ore fa abbiamo notato che alcuni clienti erano interessati da un problema nei loro bilanci. 

Abbiamo deciso, per la sicurezza di tutti i clienti Bitfinex, di mettere offline la piattaforma, indagare, riparare e ripristinare il servizio”. 

Non sono note altre informazioni, ma è bene ricordare che i wallet custodian, come quelli degli exchange, prevedono che l’utente consegni in toto la responsabilità della custodia dei suoi fondi ai gestori dell’exchange. 

Se da un lato ciò è necessario, qualora l’utente voglia utilizzare quei fondi per fare trading su exchange centralizzati come Bitfinex, dall’altro questa non è affatto un’operazione priva di rischi. 

Infatti qualora la piattaforma venisse ad esempio attaccata da hacker in grado di prelevare fondi dai wallet dell’exchange, per gli utenti non ci sarebbe nulla da fare. 

È tuttavia anche vero che queste sono cose che, pur a volte accadendo, succedono di rado, e che molti exchange sono coperti da assicurazione contro furti di fondi. 

Ma per evitare rischi di questo tipo è possibile semplicemente conservare i token in wallet di proprietà, non custodian, e magari utilizzare exchange decentralizzati per fare trading.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.