I prestiti crypto arrivano su Coinbase
I prestiti crypto arrivano su Coinbase
Criptovalute

I prestiti crypto arrivano su Coinbase

By Alfredo de Candia - 13 Ago 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Coinbase ha annunciato che presto arriveranno i prestiti crypto sulla propria piattaforma: sarà possibile usare Bitcoin (BTC) come collaterale:

Da quello che possiamo apprendere dal comunicato, Coinbase ha deciso di permettere ai propri utenti, prima quelli statunitensi, di poter usare i loro BTC per prendere in prestito fino al 30% del valore ed ottenere i contanti.

Come detto questo per il momento è in waitlist per alcuni stati americani come Alaska, Arkansas, Connecticut, Florida, Georgia, Illinois, Massachusetts, New Hampshire, New Jersey, North Carolina, Oregon, Texas, Virginia, Nebraska, Utah, Wisconsin, e Wyoming mentre per gli altri paesi non è ancora disponibile. 

Come funziona il prestito crypto su Coinbase

Se ci rechiamo nella pagina dell’Italia a titolo di esempio, possiamo apprendere altri dettagli:

In Italia il massimo che possiamo prendere in prestito sono 20mila dollari quindi per ottenere quella cifra avremo bisogno di oltre 66mila dollari in BTC che sono poco meno di 6 BTC sul nostro account Coinbase.

Mentre per quanto l’interesse su questo prestito viene applicato un TAEG dell’8%. Su altre piattaforme decentralizzate, come ad esempio Compound o Aave, il prestito utilizzando wBTC è meno della metà, 4% su Compound e 3% su Aave, quindi ancora una volta la decentralizzazione vince sulla centralizzazione.

Inoltre questo prestito dura al massimo un anno, quindi dovremo restituire gli interessi ogni mese ed è possibile attendere fino ad un anno per rimborsare l’intero prestito. 

Invece la procedura per l’ottenimento è abbastanza semplice e pressoché automatizzata: ci vogliono appena 3 giorni per completare la procedura dato che tutte le informazioni sono state già acquisite e non serve portare o presentare altre garanzie.

Adesso non resta che aspettare che i prestiti crypto erogati da Coinbase vadano a pieno regime per vedere come saranno utilizzato dagli utenti e per cosa. 

Potrebbero essere utilizzati per comprare altre crypto e quindi con l’aumento dell’investimento fatto si può ottenere un vantaggio e ripagare il prestito in men che non si dica.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.