Cos’è il protocollo DeFi Shrimp Finance
Cos’è il protocollo DeFi Shrimp Finance
Defi

Cos’è il protocollo DeFi Shrimp Finance

By Marco Cavicchioli - 24 Ago 2020

Chevron down

Shrimp Finance è un nuovo protocollo di finanza decentralizzata (DeFi) lanciato questo mese. 

Come e perché è nato Shrimp Finance

Il progetto nasce come fork di Yam, dopo che quest’ultimo aveva perso il controllo della governance. Per questo, Shrimp non presenta le funzionalità presenti nel precedente protocollo che avevano causato i problemi che hanno portato di fatto alla chiusura di Yam. 

Il token YAM aveva esordito sui mercati crypto l’11 agosto 2020 con un prezzo di 66$ ed era salito fino a 157$ il giorno successivo, mentre ora vale solamente 0,04$. 

In altri termini, YAM ha perso quasi tutto il suo valore, a causa della perdita della governance per un bug nello smart contract.

Il 20 agosto è stato lanciato il token YAMv2, con un valore iniziale di circa 10$, che ora vale circa 19$, ma in precedenza, il 17 agosto, era stato lanciato anche il token SHRIMP con un valore iniziale di circa 1$, salito ora fino ad oltre 10$. 

SHRIMP è per l’appunto il token ERC20 di Shrimp Finance, una comunità che mira a riunire gli investitori condividendo informazioni sui token immessi sul mercato di recente e discutere di DeFi. 

Lotta alle balene

Secondo quanto dichiarato sul sito web di Shrimp Finance, il gruppo è composto da persone che vogliono combattere le balene che operano in questo settore, tanto che chiunque detenga il 5% dei token può creare un pool avanzato. 

Sul repository GitHub del protocollo si legge: 

“La balena combatte i gamberetti e non è mai cambiata dai tempi antichi. Chi ha detto che i gamberetti non possono combattere le grandi balene? Finché siamo uniti!” 

Gran parte del codice sorgente di Shrimp è stato prodotto modificando quello di protocolli già esistenti come Yam, ma anche Compound, con modifiche minime agli smart contract di distribuzione e staking in uso ad esempio su Synthetix e Yearn Finance. 

Pertanto Shrimp ha deciso di utilizzare codici solidi, già ampiamente testati, in modo da avere meno problemi possibile, ma sacrificando l’innovazione. 

Il token SHRIMP viene distribuito nello stesso modo del token YFI di Yearn Finance: non c’è pre-mining, non c’è una quota assegnata al fondatore e non c’è interesse sul capitale di rischio. 

La distribuzione iniziale viene effettuata uniformemente su 6 staking pool: WETH, DICE, CREAM, COMP, YFI e la coppia ETH/SHRIMP dei pool token Uniswap v2.

La governance del protocollo nasce già interamente nelle mani dei possessori dei token e, dopo la distribuzione, la proprietà di tutti gli smart contract del protocollo Shrimp verrà ceduta al contratto di governance bloccato nel tempo, o rimossa completamente, per poter essere fin da subito un protocollo realmente decentralizzato. 

Inoltre, chiunque detenga almeno il 5% dei token SHRIMP potrà proporre un’azione di governance.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.