banner
PlanetWatch, l’aria pulita in arrivo su Algorand
PlanetWatch, l’aria pulita in arrivo su Algorand
Blockchain

PlanetWatch, l’aria pulita in arrivo su Algorand

By Alfredo de Candia - 27 Ago 2020

Chevron down

Tra non molte ore verrà lanciato sulla mainnet di Algorand il progetto di PlanetWatch, dedito alla raccolta dati degli inquinanti atmosferici.

La blockchain di Algorand

La blockchain di Algorand (ALGO) si presta bene a salvare dati onchain dato che il suo sistema a basse fee (0,001 ALGO) e la sua velocità permettono l’integrazione di diversi progetti.

Inoltre, se pensiamo che creare un token su questa blockchain è veramente semplice ed economico, allora vediamo che è un incentivo per diversi progetti utilizzare Algorand.

Cos’è PlanetWatch?

Passando a PlanetWatch, che può vantare un team tutto italiano, il progetto si occupa di raccolta dati relativamente all’inquinamento atmosferico, salvando gli stessi sulla blockchain di Algorand così da renderli disponibili per tutti gli utenti.

La cosa interessante di questo progetto è l’utilizzo di sistemi IoT (Internet of Things) che permettono di raccogliere dati tramite un sensore che fornisce l’azienda compilando un apposito form.

Questo permette non solo di registrare il dato ma di registrarlo direttamente in blockchain, senza che ci possa essere un intervento esterno e quindi manomettere il dato.

in più, il sistema fornisce agli utilizzatori i relativi Planet token.

L’obiettivo è quello di decentralizzare e migliorare gli standard per il monitoraggio dell’aria, ha affermato il CEO di PlanetWatch, Claudio Parrinello:

“PlanetWatch decentralizzerà e innalzerà gli standard per il monitoraggio della qualità dell’aria. D’ora in poi, i nostri dati relativi alla qualità dell’aria costruiranno il primo registro globale permanente e a prova di manomissione sulla blockchain più avanzata del mondo”.

Grazie a questo progetto si dimostra quanto scalabile sia la blockchain di Algorand, ha continuato il COO di Algorad, W. Sean Ford:

“La scelta di PlanetWatch di una blockchain avanzata e scalabile dimostra la loro visione a lungo termine e la loro dedizione a un interesse ambientale duraturo. Abbiamo sostenuto questo progetto fin dall’inizio e abbiamo una visione condivisa per una tecnologia sostenibile. È davvero emozionante vedere il lancio sulla MainNet di Algorand”.

 

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.